Home Cronaca di Torino Quando gli studenti di Medicina si divertono

Quando gli studenti di Medicina si divertono

129
SHARE
Quando gli studenti di Medicina si divertono
Quando gli studenti di Medicina si divertono

Cosa fare quando si finiscono le lezioni a medicina?

Dopo sei anni di lezioni, tirocini, ADE, esami, bisogna pensare in grande. La classe del 2008 della Facoltà di Medicina e Chirurgia (sede di Torino) le lezioni le ha finite da poche settimane, e i futuri medici hanno deciso di lasciare il segno.

Il risultato è su Youtube: un video di lip dub ambientato all’università, quattro minuti  di ballo e sketch sulle note di “Hello” di Martin Solveig, scelta per il ritmo e davvero azzeccata. “Questo video è stato girato un po’ lasciare una traccia – ci ha raccontato Marco – un po’ perché è una figata e basta”. E aggiunge: “Per la prima volta lasciamo qualcosa di divertente e di concreto in eredità ai posteri, li invitiamo a pensare che il nostro culo è piatto e le nostre spalle sono ricurve, ma sappiamo ancora divertirci!”.

Il video è stato proiettato alle Officine Corsare lo scorso 17 gennaio, durante la festa di fine delle lezioni, e si merita un’anteprima da cortometraggio: cambi di scena e di abito, tanti studenti (specie dottoresse) coinvolti, un buon montaggio. “La prima persona da ringraziare è mio fratello Federico – spiega Marco -non solo ha curato con me regia e montaggio, ma si è procurato  l’attrezzatura: carrello fatto in casa, fotocamera, obiettivi, cavalletti”.

Tutta al femminile la coreografia: ideata da Federica Carbone e Federica Giachero, è diventata un tutorial su Youtube; l’hanno imparato in molti, visto che i partecipanti sono quasi il 40% dei 300 studenti del sesto anno.

C’è anche qualche guest star, tra cui Michela Chiarlo, già dottoressa e autrice di video e siti, protagonista della prima sequenza.

Correlato:  Meteo, a Torino settimana soleggiata e temperature gradevoli

Solisti anche Edoardo Caronna e Marco Gagliardi, rispettivamente nel ruolo del ballerino e dell’interrogato.

I ragazzi hanno coinvolto anche i docenti: due professoresse, Paola Cassoni di Anatomia Patologica e Manuela Aragno di Patologia Generale hanno regalato un po’ del loro tempo per partecipare. “Il giorno in cui abbiamo presentato il video alle Officine hanno ballato con noi sul palco” racconta Marco.

Due camei: quello della signora Pina, proprietaria di una delle copisterie più frequentate dai futuri dottori, e di Sergio Vecchio, custode della sala studio Opera, che ha partecipato grazie all’ok dell’Edisu.

Oltre a Opera e copisteria, la location principale é la mensa liberata di Via Principe Amedeo. “Grazie Gianluca Voglino, rappresentante degli Studenti Indipendenti, che ha mediato con la mensa perché ci fosse concesso lo spazio”.

La scena dell’esame è stata girata nella mitica Aula Mosso, ma in qualche inquadratura si vedono anche le Molinette. “Quelli in camice sono gli studenti – racconta Marco – non essendo sicuri di poter girare in ospedale, siamo andati in un corridoio isolato e poco frequentato alle undici di sera. Molto romantico”.

 

Giulia Ongaro

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here