Home Cronaca di Torino Lo smog fa male. Anche al cuore

Lo smog fa male. Anche al cuore

6
SHARE

Uno studio torinese rivela dati sconcertanti. L’inquinamento è all’origine non soltanto del cancro al polmone, ma fa male a varie parti del corpo umano, fra cui il cuore. Si, lo smog causa infarto. Lo studio è della rivista internazionale British Medical Journal, ed è stato condotto dal Dipartimento di Epidemiologia del Lazio e dalla Città della Salute di Torino (quest’ultimo coordinato dalla dottoressa Claudia Galassi).

 

Sono stati testati più di 100 mila abitanti, residenti in sette città di cinque paesi europei. Per l’Italia sono state oggetto di rilevazione Torino e Roma: nella nostra città il centro dell’esperimento è stato l’ospedale MOlinette, nella CIttà della Salute e della Scienza. In totale, nel nostro paese, sono 14 mila le persone i cui dati sono stati rilevati, giungendo a conclusioni piuttosto sconcertanti: per ogni aumento nella media annuale di esposizione a particolato (le particelle di diametro inferiore a 10 micrometri, PM10) di 10 µg/m3 vi è un aumento del rischio di attacchi cardiaci del 12 per cento, e questo, anche nelle città dove il limite di Pm10 è sotto il livello stabilito dall’Unione Europea, fra le quali è rientrata anche Torino.

smog

E i danni sono a lungo termine: i soggetti arruolati nello studio sono stati infatti monitorati per circa 12 anni e più di 5 mila hanno avuto un primo infarto o un ricovero per angina instabile. Soprattutto, i risultati dimostrano che il particolato è l’inquinante più dannoso, anche per concentrazioni sotto i limiti consentiti dall’attuale Legislazione europea. «Nonostante questo risultato dell’effetto sugli eventi cardiaci anche a bassi livelli di inquinamento – sottolineano i ricercatori secondo quanto riporta La Stampa – quasi il 90 per cento della popolazione mondiale vive in luoghi al di sopra delle linee guida dell’Oms».

 

A.Bes.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here