Home Cronaca di Torino Via Roma pedonale: no dei commercianti

Via Roma pedonale: no dei commercianti

50
SHARE
Via Roma pedonale: no dei commercianti
Via Roma pedonale: no dei commercianti
Tempo di lettura: 2 minuti

Fa discutere la proposta del Comune di pedonalizzare via Roma, che a dire il vero è anche più di una proposta, dal momento che Palazzo Civico sembra intenzionato a procedere in tempi relativamente spediti.

Da un lato gli ambientalisti (su tutti l’associazione che organizza ogni anno il Bike Pride), che plaude alla proposta dell’amministrazione. Dall’altro le inevitabili polemiche dei commercianti.

Duro il commento di Paolo Bertolini, presidente dell’associazione dei commercianti di via Roma: “Ci siamo stufati di queste improvvisazioni che fanno perdere tempo, queste boutade, schiocchezze, iniziative disarticolate”, spiega a Repubblica. “Non basta mettere un cartello con scritto zona pedonale per chiudere al traffico  –  dice Bertolini  –  I progetti devono essere strutturali e discussi nei tavoli appositi”.

2cebfdae7a8ea5d691033c085990a9d4_L
Fonte: Bikepride.it

Non positivo nemmeno il commento di Confesercenti: Non si può improvvisare e dev’essere una decisione frutto di una consultazione capillare con tutti”, afferma Stefano Papini, che chiede un dibattito il più largo possibile. “E poi non si può pensare di pedonalizzare un tratto di via senza tenere conto degli effetti che avrebbe sulle vie circostanti: non avrebbe alcun senso un'”isola felice”, ammesso che lo sia, circondata da un traffico ancora più caotico e incontrollato”.

Questi i fatti: Palazzo Civico, per mano di tutta la commissione Trasporti, ha deciso di imprimere un’accelerazione al progetto e di renderlo fattibile entro un mese. Tre per ora le ipotesi: chiudere al traffico via Roma, da piazza San Carlo a piazza Castello, oppure serrare la strada da Porta Nuova a Palazzo Reale, oppure ancora, ipotesi più ambiziosa, aggiungere alla zona pedonale anche piazza Castello e un tratto di via Po, per creare un vero e proprio salotto nel centro di Torino.

Correlato:  Bibliopride: da oggi al 6 giugno la festa nazionale delle biblioteche

Torino Via Roma pedonale: no dei commercianti

Positivi invece i commenti dell’associazione Bike Pride, che fa sapere in una nota: “Nonostante qualche voce contraria, nel corso di questi due anni, i principali quotidiani hanno effettuato sondaggi da cui è emersa in modo chiaro e ineluttabile la volontà dei cittadini: fra il 70 e l’80% degli intervistati si è dichiarata favorevole.

La proposta di pedonalizzare Via Roma (e Via Po) va nella direzione giusta, già intrapresa da decenni da gran parte delle realtà urbane europee più prospere.

A Torino centro, tuttavia, esistono numerose vie che per ragioni commerciali, culturali e sociali sarebbero perfette attrattrici di traffico pedonale come e meglio di Via Roma e Via Po, già coperte da portici. Con un budget modesto – New York, oltreoceano, fa da capofila a questo rinnovamento urbano a costi contenuti – si possono riconsegnare ai cittadini e ai turisti aree tutt’ora sfruttate dal solo passaggio di mezzi motorizzati”. Ma dove passeranno poi le auto? “Il problema, ricordiamo, non è dove spostare il traffico, ma come ridurlo drasticamente.

E come aumentare il numero di persone, anziché quello delle auto. Cogliamo l’occasione – come associazione Bike Pride e in coordinamento con le altre associazioni ambientaliste (Legambiente Molecola) e FIAB (federazione amici della bicicletta), Bici e Dintorni e Pedalando Insieme – per stilare una lista delle possibili candidate: chissà che anche i commercianti non ci diano qualche ragione”

Andrea Besenzoni

 



Commenti

SHARE