Home Cronaca di Torino Metti un Origami in piazza San Carlo

Metti un Origami in piazza San Carlo

2
SHARE
Metti un Origami in piazza San Carlo
Metti un Origami in piazza San Carlo

Il Marketing e l’arte spesso si incrociano, talvolta coincidono. E’ il caso dell’evento nato, esploso e conclusosi in piazza San Carlo qualche mattina fa, che ha visto protagonisti alcune centinaia di ragazzi guidati dal giovane artista torinese Alessandro Sciaraffa, che nel giro di qualche ora hanno letteralmente impacchettato il Salotto di Torino con fogli di alluminio.

Una piazza diventata un enorme specchio, che poi si è trasformato in un altrettanto enorme cubo, poi portato via dal vento. In altre parole, un grande origami a cielo aperto, ispirato anche alla “Silver Factory” di Warholiana memoria: tutto ciò non era un caso.

origami-palazzo-barolo-2

L’iniziativa, infatti, era legata alla mostra «Origami – Spirito di carta» in corso fino al 16 febbraio a Palazzo Barolo, promossa dalla scuola di Cultura e discipline orientali Yoshin Ryu.  Un enorme foglio di 50×50 metri, che per qualche ora ha riflesso l’immagine dei più bei palazzi (forse) della città: mica male come espediente per lanciare una mostra. In piazza studenti di tutte le età, dai bambini della materna ai ragazzi dei tre licei artistici torinesi, Cottini, Passoni e Primo Liceo. “L’idea di coinvolgerli – racconta Sciaraffa a La Stampa – è nata per rappresentare la piazza di tutti, dei cittadini, il luogo dell’incontro dove ciascuno può dire la sua. Insieme creeremo un groviglio di manipolazioni di alluminio su una struttura di legno: ognuno seguirà la propria idea con l’obiettivo di formare un cubo, il solido, la stabilità. Un richiamo anche alla geometria del centro storico di Torino”.

Andrea Besenzoni

                                           

Correlato:  Tutti al museo: gli incassi di domenica a favore delle vittime del terremoto

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here