Home Arte Renoir “Raddoppia” a Torino

Renoir “Raddoppia” a Torino

3
SHARE
Renoir
Renoir "Raddoppia" a Torino

Non solo Renoir alla Galleria d’Arte Moderna, ma anche… Renoir.

Non sarà un caso, ma in contemporanea con uno degli eventi artistici del 2013 e, probabilmente, del 2014 (la mostra sul pittore impressionista va avanti fino a fine febbraio), la Gam organizza fino a fine gennaio una retrospettiva dedicata a Jean Renoir, regista francese molto conosciuto agli appassionati della Nouvelle Vague. Non sarà un caso, anzi, non lo è: il regista non è omonimo del pittore, ma era suo figlio.

Un percorso completo, quindi, quello offerto dalla Galleria D’Arte Moderna con il Museo del Cinema e il Cinema Massimo, in collaborazione con l’Alliance Française di Torino: la retrospettiva dal titolo “L’inquietudine del reale. Omaggio a Jean Renoir”.

cinema_torino

Questo il calendario delle prossime proiezioni: sia domani che sabato saranno proiettati “La Scampagnata” e “La Purga al Pupo”, e a seguire i titoli in programma sono “Il delitto del Signor Lange”, “Toni”, “L’Angelo del Male”, “La Marsigliese”, “La regola del gioco”, “Diario di una Cameriera”, “Questa terra è mia”, “Il Fiume”, “L’Uomo del sud”, “Renoir”, “French Cancan”, “Eliana e gli uomini”, “Il Testamento del Mostro”, “La Carrozza d’oro”, “Picnic alla Francese”

Le proiezioni si tengono nella Sala Tre del Cinema Massimo, e costano 6,00/4,00/3,00 euro.

Soltanto il film La grande illusione è assente dall’omaggio in quanto previsto nel mese di marzo nell’ambito di Il Cinema Ritrovato al Cinema.

Inoltre, per tutta la durata della mostra Renoir alla GAM (dal 23 ottobre 2013 al 23 febbraio 2014), presentando al Museo Nazionale del Cinema il biglietto della mostra Renoir si ha diritto all’acquisto di un biglietto ridotto per il museo (7 euro anziché 9 euro) e viceversa presentando alla mostra di Renoir alla GAM il biglietto del Museo Nazionale del Cinema si ha diritto all’acquisto del biglietto ridotto per la mostra (9 euro anziché 12 euro).

Una bella occasione per abbinare una mattina al museo con un pomeriggio al cinema.

Andrea Besenzoni

                                           

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here