Home Cronaca di Torino Fiat 500e: l’auto elettrica che piace ai californiani, ma non a Marchionne

Fiat 500e: l’auto elettrica che piace ai californiani, ma non a Marchionne

14
SHARE

Non è passato nemmeno un anno da quando Sergio Marchionne, amministratore di Fiat-Chsysler, definiva le auto elettriche come “masochismo industriale”. Nonostante questo, il marchio torinese, anzi ormai americano-torinese, aveva deciso di produrre una versione a propulsione elettrica del proprio modello di punta, la 500.
La 500e sarebbe dovuta essere venduta solo in California, stato che concede generosi incentivi a chi produce vetture ad emissioni zero, per reinvestire poi quei fondi nei progetti di motori ibridi come GPL e metano, vera strategia della Fiat.

500e-motore

Marchionne aveva messo in chiaro fin da subito che l’auto elettrica non sarebbe stata una strada che la sua azienda voleva percorrere e, per far capire fin da subito che la 500e sarebbe stato un modello più unico che raro, non usò di certo mezze misure:

La struttura finanziaria delle auto elettriche non sta in piedi. L’anno prossimo lanceremo la 500 elettrica sul mercato americano, e perderemo 10mila dollari ogni auto prodotta e venduta lì. Figuratevi se dovessimo esportarla verso l’Europa.

182013fiat500e.jpg.492x0_q85_crop-smart

Il mercato, però, non risponde a regole matematicamente prevedibili e il lancio della nuova auto ecologica nel Golden State è diventato un boom senza precedenti. Come confermato da Jason Stoicevich, Ceo di Fiati Nord-America, la 500e è sold out, per dirla alla statunitense, esaurita per dirla nella lingua madre di uno dei modelli più fortunati della storia del brand piemontese. Un tutto esaurito che si è esteso all’intera produzione del 2013, costringendo i californiani ad attendere il nuovo anno per poter guidare la loro italian car declinata nel green.

fiat_500e_2012_03_1

Autonomia di 140 km circa, 111 cavalli alimentati da una batteria al litio da 24 kWh che si ricarica in meno di 4 ore, stile Abarth. Il prezzo di listino della 500e parte da 32.500 dollari, poco meno di 25.000 euro, ma la si può avere con modiche rate da 199 dollari al mese. Nonostante le fosche previsioni di Marchionne, l’auto elettrica sta polverizzando ogni record di vendita e, anche considerando quei famosi 10.000 dollari di passivo a vettura, forse il suo futuro non sarà così breve come avrebbe dovuto.

Marco Parella

                                           

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here