Home Ambiente Sorpresa: Pm10, Torino è sotto i limiti di legge

Sorpresa: Pm10, Torino è sotto i limiti di legge

50
SHARE
Sorpresa: Pm10, Torino è sotto i limiti di legge
Sorpresa: Pm10, Torino è sotto i limiti di legge
Tempo di lettura: 1 minuto

Siamo talmente abituati a leggere notizie che riportano Torino, se non maglia nera in quanto a inquinamento, di certo non fra i primi posti in Italia per qualità dell’aria.

Eppure, strabuzzate gli occhi: nel 2013 l’aria in città è stata più pulita. Non pulita tout court, ma di certo più respirabile. Anzi, la più respirabile dal 200 ad oggi. I dati sono attendibili (Arpa), e per una volta inducono, se non all’ottimismo, a una qualche forma di soddisfazione. Diminuiti anche drasticamente i giorni in cui la concentrazione massima di polveri sottili (Pm10) consentita per legge ha superato i limiti di legge. Insomma, Torino sta avvicinandosi ai tanto ambiti (e fino a poco tempo fa sognati) parametri europei.

inquinamento

Nel dettaglio, udite udite, siamo addirittura sotto i limiti imposti dall’Ue, di 40 microgrammi per metro cubo. Torino si è fermata a 38, mentre negli anni precedenti aveva toccato limiti quasi doppi (oltre i 50 e spesso oltre i 60).

Questo per quanto riguarda la media, ma si diceva che anche gli “sforamenti” giornalieri dei livelli massimi sono calati, sotto i 100 giorni l’anno. In alcuni anni tristemente gloriosi si era arrivati quasi a 200 giorni, che tradotto significa che in quel periodo si respirava veleno puro un giorno si e un giorno no.

Un caso o l’indice di una tendenza? Mai come in questo caso “Ai posteri l’ardua sentenza”. Intanto, è il caso di dirlo, Torino tira una boccata d’aria.

Correlato:  Torino, il blocco del traffico non ci sarà

Andrea Besenzoni

 

                                           

 



Commenti

SHARE