Home Cronaca di Torino Una leggenda di nome Thor: il dio del botteghino

Una leggenda di nome Thor: il dio del botteghino

15
SHARE

Gioia e tripudio in tutto il regno di Asgard, è tornato il Dio del tuono! Dopo il successo di Thor e del campione di incassi The Avengers è uscito in Italia Thor: the Dark World, che continua l’ideale franchigia Marvel comprendente, tra gli altri, personaggi come Iron Man, Captain America e l’incredibile Hulk.
Il cast scelto dalla casa delle idee e dalla Disney è come sempre quello delle grandi occasioni. Oltre ai due premi Oscar Anthony Hopkins e Natalie Portman, ritroviamo Chris Hemsworth, sempre più lanciato dopo il bellissimo Rush, ed il britannico Tom Hiddleston, vero idolo del pubblico, nonostante interpreti Loki, uno dei più celebri cattivi dell’universo Marvel. Non sfigurano tra gli altri anche la bellissima Jaimie Alexander, Kat Dennings, Rene Russo ed Idris Elba, che incarnano benissimo i comprimari di questa trasposizione cinematografica del fumetto ideato da Stan Lee nel 1962.

thor_2_the_dark_world_2013-wide

In questo capitolo della saga, Asgard dovrà fronteggiare un’antica minaccia proveniente da uno dei nove mondi della mitologia norena. Dopo migliaia di anni sono infatti tornati gli elfi oscuri, capitanati da Malekith, che in concomitanza con l’allineamento dei nove regni e utilizzando l’Aether, una potentissima materia instabile, desiderano annientare la vita e ripristinare il dominio dell’oscurità. Thor, vista la potenza del nemico, si vedrà costretto a chiedere aiuto al fratellastro Loki, ormai allontanato dalla famiglia (tranne che dalla madre adottiva Friga) e rinchiuso assieme agli altri nemici nelle prigioni del palazzo di Odino.
Il tono shakespeariano, voluto da Kenneth Branagh, regista del primo film, si va a perdere volutamente. Alan Taylor regala a questa pellicola dei toni più fantascientifici, trasformando il conflitto tra i reami noreni quasi in una lotta tra razze aliene. Anche il nuovo influsso della Disney si fa sentire e, come già visto in The Avengers, vengono abbracciate gag e situazioni più leggere, con buona pace di chi dice che per fare un film di super eroi di successo occorra ancora il “doomy and gloomy”.

thor-the-dark-world-tom-hiddleston-nei-panni-di-loki-in-una-scena-292327

Azione ed effetti speciali fanno scorrere piacevolmente il film e si fa perno sul carisma di Hiddleston per 112 minuti di puro intrattenimento. Ciliegina sulla torta: la prima scena (sì, stavolta sono due!) dopo i titoli di coda, che introduce il prossimo mega colossal Marvel, Guardiani della Galassia, vero inizio della fase 3, ovvero quella dei personaggi meno conosciuti del multiverso della casa delle idee, ma che promettono molto a livello cinematografico. Come dice Stan Lee, “Excelsior”!

Michele Albera

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino                    download

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here