Home Cronaca di Torino Banco Alimentare: un aiuto per le famiglie meno abbienti.

Banco Alimentare: un aiuto per le famiglie meno abbienti.

2
SHARE
Colletta alimentare Torino 2013
Colletta alimentare Torino 2013
Tempo di lettura: 2 minuti

Se oggi non siete ancora andati a fare le spesa, andateci subito. Se ci siete già andati, ma senza fare una donazione, tornateci subito. Solo per oggi, infatti, in quasi tutti i supermercati di Torino sarà possibile donare del cibo che andrà alla Fondazione del Banco Alimentare.

Si potrà donare nei punti vendita di tutte le principali catene di supermercati presenti sul territorio di Torino e Provincia (da Carrefour ad Auchan a Ipercoop a Conad). Per la 17 edizione del Banco Alimentare i volontari della Fondazione, aiutati dai ragazzi delle scuole, rimarranno tutto il giorno alle casse dei supermercati per raccogliere cibo che sarà poi donato alle famiglie meno abbienti dalle associazioni legate al Banco Alimentare.

Se volete donare qualcosa, la scelta migliore sono i cibi per bambini, come succhi di frutta, biscotti, ma soprattutto omogeineizzati e latte in polvere: si conservano a lungo e soprattutto il loro costo mette in grande difficoltà le famiglie meno abbienti con un bimbo piccolo. In seguito, cibi in scatola come legumi, verdura, sughi, carne e pesce, nonché l’olio. L’importante è controllare la data di scadenza, in modo che il Banco Alimentare possa sfruttare le donazioni il più a lungo possibile. Anche per questo, è sconsigliata la donazione di riso e pasta.

Oggi, il Banco Alimentare coinvolge quasi 9700 supermercati in tutta la penisola; il cibo raccolto aiuta, tramite diverse associazioni, quasi 3 milioni di persone in difficoltà, anche attraverso la collaborazione con molte aziende e rivenditori che donano periodicamente le loro eccedenze. L persone che richiedono l’aiuto del Banco Alimentare non sono solo di stranieri, ma anche di famiglie che da un giorno all’altro si sono trovate in seria difficoltà a causa della crisi, per un totale di quasi 2500 nuclei familiari in tutta Italia.

Correlato:  Selfie pericolosi, a Torino dilaga il fenomeno: salvati nove adolescenti sul tetto del capannone Lancia

Persone che attraverso il Banco Alimentare e la sua rete di volontari possono essere assistite e vedere un sollievo nella loro difficoltà.

Giulia Ongaro

 

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino                    download



Commenti

SHARE