Home Territorio A Torino un cittadino su cinque (o quasi) è straniero

A Torino un cittadino su cinque (o quasi) è straniero

222
SHARE
A Torino un cittadino su cinque (o quasi) è straniero
A Torino un cittadino su cinque (o quasi) è straniero
Tempo di lettura: 2 minuti

A dire il vero non è una di quelle notizie che lasciano un torinese propriamente senza parole: oltre il 15 per cento della popolazione residente a Torino non è italiana. Quasi uno su cinque, non poco. Soprattutto perchè, secondo quanto rileva il Rapporto 2012 dell’Osservatorio sugli Stranieri in Provincia di Torino, presentato alla Camera di Commercio, il dato è triplicato negli ultimi 10 anni.

Nel 2001 gli stranieri erano 110 mila, a fine 2012 sono passati a 284 mila. E il dato che rende questi numeri più che rilevanti è il trend, continuamente in crescita. Quanto alla provenienza, anche qui nessuna sorpresa:  gli immigrati arrivano per lo più da Romania (57%), Marocco 11%), e a seguire Albania, Moldavia, Cina, Perù.

A proposito di cittadini stranieri a Torino, qualche giorno fa a Palazzo Civico è stata inaugurata la mostra fotografica “Made in China, ritratti di italiani”, alla presenza del Console Generale della Cina a Milano, Liao Juhua.

img

Le fotografie, di Roberto Cortese, ritraggono i cinesi di Torino, comunità che conta circa 10 mila persone. Bambini, donne, famiglie, nonni con i loro nipoti sono i soggetti di questa sorta di grande album di famiglia e allo stesso tempo di questo spaccato di società torinese. “Il mio amore per la Cina risale al 1981 – spiega a Torinoclick il fotografo – Quando ancora non era così facile viaggiare e raggiungere posti esotici, e la vista di un orientale destava curiosità e stupore”.

Correlato:  Torino, nuove vie e piazze per commemorare le vittime dell'Heysel e di Utoya

La mostra, nell’atrio antistante la Sala Marmi di palazzo Civico, è visitabile fino al 29 novembre.

 

Andrea Besenzoni

 

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino                    download



Commenti

SHARE