Home Enogastronomia La “dolce” Lisbona è anche a Torino

La “dolce” Lisbona è anche a Torino

1312
SHARE
LA
LA "dolce" Lisbona è anche a Torino

Nella settimana più dolce dell’anno (Questo weekend infatti a Torino ci sarà la nuova manifestazione del cioccolato in una delle piazze più prestigiose torinesi, Piazza San Carlo) non posso che raccontarvi di un’altra scoperta che farà alzare la glicemia di qualche tacca in più. Produttori e partner ci aiuteranno a conoscere il grande operato dei nostri mastri cioccolatai locali, nazionali e oltre confine.

Parallelamente a questo voglio proporvi quelli più ai margini e che non frequentano le piazze più prestigiose. In un incrocio di Corso Regina un po’ affaticato da anni di lavori di rinnovo della ferrovia e dai cantieri infiniti, c’è una pasticceria rimasta immutata nel tempo però degna di essere raccontata. Qui ho trovato le paste di Lisbona. Quali? I “pasteis Belem” con la crema che ha profumo di cannella, che quando li assaggi ti riportano nei “sali e scendi” portoghesi ciottolati e tiepidi, dove si sente la melodia del fado di qualche bar e trattoria. Pare che un cliente abbia portato a Torino la ricetta da riprodurre al ritorno da qualche viaggio.

 foto 1

E qui li riproducono quasi fedelmente: forse la crema non è proprio quella, ma vi assicuro che il risultato è sorprendente. Un ambiente tranquillo, con brioches di alta qualità, come le caramelle di sfoglia alla mela, un solo quotidiano conteso dai più mattinieri e una colazione di tutto rispetto, degna della reputazione dolciaria torinese.

 foto 2

Quindi se volete rifornirvi di energia per questo sabato e domenica passate dalla Pasticceria Sida, fate una buona colazione per poi imbattervi negli stand di Cioccolatò (dal 22 novembre – 1 dicembre) e fare le scorte per l’inverno. Ne abbiamo bisogno, al calare dei primi fiocchi, non credete?

Valeria Saracco

Mi trovi anche su  http://duecuorieunaforchetta.com

 

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino                    download

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here