Home Cronaca di Torino Politecnico occupato, giorno 40

Politecnico occupato, giorno 40

1
SHARE
Politecnico occupato, giorno 40
Politecnico occupato, giorno 40

Continua l’occupazione del Politecnico da parte dei precari alla ricerca di una stabilizzazione. E per ora la fumata è nera. Si legge sul loro blog, http://politoprecario.altervista.org:

Malgrado l’impegno e le iniziative messe in atto da parte di lavoratori e istituzioni,  il Politecnico decide di non investire nessuna risorsa aggiuntiva per far fronte all’emergenza del precariato tecnico e amministrativo. Così, degli 83 lavoratori a tempo determinato solo 30 potranno beneficiare della proroga prevista dal D.L. 101/2013. Nessuna opportunità di stabilizzazione per tutti gli altri, che saranno chiamati a garantirsi il loro “status” di precario vincendo nella migliore delle ipotesi nuovi concorsi a tempo determinato. Completamente esclusi da ogni programmazione le circa 40 co.co.co.


IMG_4503

In attesa che si possa chiarire la percorribilità delle proroghe con il D.lgs. 368/2001, su cui l’Università di Bari deciderà nei prossimi giorni, il Consiglio di Amministrazione del Politecnico di Torino si è limitato a concedere le risorse minime, che sarebbero comunque spettate al personale tecnico amministrativo. Nonostante la mobilitazione che ha coinvolto e sensibilizzato lavoratori, politica e media, nonostante tavoli politici, sollecitazioni, ordini del giorno e mozioni al Comune e alla Regione, nemmeno un POM aggiuntivo viene prelevato dalla carriera dei docenti: come se l’emergenza del precariato al Politecnico di Torino non richieda decisioni straordinarie, ma possa risolversi con l’ordinaria amministrazione.

L’incontro di  trattativa sindacale tenutosi il 12 novembre è servito solo per informare le parti sindacali, e quindi i precari, delle decisioni già prese.

Unica concessione che arriva dagli organi di governo, che sembrerebbe quantomeno testimoniare una presa di coscienza del problema, è la costituzione di una commissione che indaghi sul “fenomeno” del precariato al Politecnico.

A cura di Andrea Besenzoni

SEGUICI ANCHE SU:

 logo fb mole

twitter mole24torino

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here