Home Spor-to Toro, con te la Roma non passa

Toro, con te la Roma non passa

7
SHARE
Tempo di lettura: 3 minuti

La Roma rimane capoccia der monno ‘nfame della classifica di serie A, ma il Torino riesce a bloccarla dopo dieci successi consecutivi. L’ultima volta che i granata avevano interrotto la striscia iniziale di una capolista era stato nel 1992, contro il Milan di Lentini, a San Siro. Sono passate ere geologiche e gli uomini di Ventura, trascinati da un Cerci sontuoso e grazie a un rabbioso inizio ripresa, hanno impattato contro i giallorossi, al termine di un match attesissimo e verso il quale i tifosi di casa, a dispetto delle ultime prestazioni e confortati dai grandi numeri, ostentavano un certo ottimismo.

Per il suo Toro incerottato, Ventura rispolvera finalmente il 4-2-4, che per parte del primo tempo sarà più un 4-4-2, con Basha e Gazzi in mezzo a far legna, El Kaddouri inventato esterno sinistro e Barreto-Meggiorini davanti. La Roma, priva di Totti, Gervinho e Castan, risponde con un centrocampo folto a supportare Borriello davanti. Si sbadiglia parecchio per la prima parte di gara, ma al 28’ le mascelle rimangono a mezz’aria: sugli sviluppi di un angolo, Balzaretti manda a vuoto Barreto e verticalizza per Pjanic a sinistra. Cerci non segue il bosniaco, palla in mezzo per Strootman e sfera nel sacco.

strootman roma

Il fuoriclasse granata, da quel momento, inizia il suo show, anche se, complice la leggerezza di Barreto e un Meggiorini intermittente, predica nel deserto, finendo col mettere, da solo, i brividi alla difesa ospite: due volate brucianti, una punizione alta di un soffio, un sinistro dal limite parato da De Sanctis, un altro spunto personale concluso malamente da El Kaddouri.

Correlato:  Toro opaco, ma quante recriminazioni!

Al rientro in campo, non è più soltanto Cerci contro la Roma, ma tutto il Torino diventa qualcosa di vicino al Toro che si vorrebbe. La carica la dà un’azione che vede due gregari trasformarsi in fenomeni per un attimo: Basha, da destra, inventa un lancio degno di piedi ben più educati a pescare Meggiorini, il quale si coordina e lascia partire un sinistro da fenomeno che solo un grande intervento di De Sanctis non tramuta nel gol che potrebbe far venir giù lo stadio e, contemporaneamente, far sospendere il campionato. La palla sfreccia poco sopra la testa di Barreto, l’azione sfuma, ma squadra e pubblico si caricano. Ancora Meggio sugli scudi al 63’: crede al lancio non perfetto di Gazzi, ruba palla a Benatia con un intervento al limite e serve a Cerci l’occasione per la rete dell’ex, seconda subita dalla Roma in questo campionato. Ventura che prende a pugni la panchina è una di quelle immagini che scaldano il cuore.

Meggiorini
Meggiorini

L’inerzia della partita sembra cambiata e in molti sognano che la piccola impresa s’ingradisca di colpo con un successo, ma i granata cominciano a ripartire meno bene e la Roma, lentamente, riprende tono. A questo punto Glik e Moretti si dimostrano più a loro agio con la difesa a due e concedono ben poche azioni facili alla Roma, che butta dentro Ljajic, ma farà compiere una sola parata a Padelli, su calcio di punizione proprio dell’ex-viola. Sugli spalti si soffre, la Roma si lamenta per qualche situazione scabrosa in area, ma l’unico dubbio rimane su un intervento su Pjanic.

Correlato:  Toro - Verona 2 -2 : diario di una partita complicata

I granata, nel finale, soffrono il maledetto braccino ed è addirittura Darmian, con una punizione scriteriata, a lanciare il contropiede avversario, ma alla fine si porta a casa la pelle. Si è fermata la forte Roma di Rudy Garcia, ma sarà un pari che avrà davvero senso solo se sarà un punto di partenza, un prendere coscienza delle proprie potenzialità anche caratteriali, la voglia di perpetuare i primi 25’ della ripresa per l’intera durata di una partita. Altrimenti, c’è il rischio che sia solo un qualcosa di buono per statistiche e almanacchi e non il momento in cui il campionato del Toro ha deciso di ripartire.

Francesco Bugnone

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino



Commenti

SHARE