Home Spor-to Juve: tre punti d’oro con vista Real

Juve: tre punti d’oro con vista Real

1
SHARE
Juve: tre punti d'oro con vista Real
Juve: tre punti d'oro con vista Real

Non c’è tempo di fermarsi a celebrare una vittoria, in questo periodo. Il calendario calcistico, fra campionato e Champions League, impone di non fermarsi per più di pochi minuti sull’analisi di una partita, che già è tempo di scendere in campo per quella successiva.

E quindi la vittoria di Parma è già storia, dal momento che è appena terminata la Conferenza Stampa di Antonio Conte allo Juventus Stadium in vista della sfida di domani sera contro il Real Madrid. Conte non si nasconde dietro a un dito: “Prima della partita di andata contro il Real dissi che qualsiasi risultato avessimo ottenuto al Bernabeu, ciò che sarebbe davvero contato sarebbero state le partite successive. Non cambio opinione: dovremo dimostrare sul campo di meritare di andare avanti in Champions”.

Uno Juventus Stadium esaurito, quello di domani, dal quale Conte si attende la fatidica “bolgia”, che negli ultimi due anni molte avversarie della Juventus hanno imparato a conoscere a loro spese.

Ma torniamo un attimo sulla partita di sabato, il cui risultato assume un tono fondamentale alla luce del pareggio della Roma, proprio a Torino, ieri sera. Una Juve che continua a non prendere gol (segno che la difesa sta tornando a riassestarsi), anche se i difensori cambiano: in campo al Tardini c’era Ogbonna per permettere a Bonucci di riposare.

Paul-Pogba_h_partb

L’altro aspetto positivo della vittoria contro i Ducali è stata la scelta azzeccata delle sostituzioni: il gol di Pogba arriva dal primo pallone toccato dal neoentrato Quagliarella, che si è inventato una magia delle sue, colpendo la traversa praticamente da fermo e partendo da posizione spalle alla porta.

Un colpo di biliardo, concluso con un tap-in di controbalzo del francesino bianconero che solo chi gioca a calcio capisce quanto fosse difficile.

E la Juve va, si avvicina alla Roma e inizia nel migliore dei modi quella che, fra Real domani e Napoli domenica sarà a tutti gli effetti una settimana fondamentale, se non decisiva.

Marco Gallo

 

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here