Home Cronaca di Torino Un torinese a “L’Eredità” su Rai 1

Un torinese a “L’Eredità” su Rai 1

202
SHARE

“In futuro ognuno avrà i suoi 15 minuti di celebrità” vaticinò nel lontano 1968 Andy Warhol e ora che il futuro è arrivato con il suo carico di nuove tecnologie, la fama è sempre più effimera e dura spesso molto meno di 15 minuti.

Di pseudo-vip la televisione nostrana ne sforna a centinaia ogni anno, ma a Torino, anzi ad Avigliana, c’è qualcuno che non sogna un comodo posto al sole, semplicemente ha voglia di mettersi in gioco e dimostrare le sue capacità.

Parliamo di Giovanni Shoble, un ragazzo come tanti, un lavoro normale.

Nel 2009 però ha deciso di dare una svolta alla sua vita, ha chiamato Italia 1 e, superate le selezioni, ha partecipato ad una puntata de “La Ruota della Fortuna”.

Qualche mese addietro su Rai 1 Giovanni ci riprova con “L’Eredità”, altro quiz, altra occasione.

Forza Giovanni, Torino è con te!

Giovanni Shoble
Giovanni Shoble

Ciao Giovanni, raccontaci questa tua esperienza a “La Ruota della Fortuna”. Come ci sei arrivato?

Per caso, direi. Ho visto la pubblicità in tv e ho provato a telefonare. Era il luglio del 2008 e dopo quella chiamata mi ero quasi scordato dell’episodio. Poi, nel gennaio successivo mi hanno convocato in un hotel qui a Torino per le selezioni ed è andata bene perchè sono passato.

Ci racconti come si è svolta questa prima fase?

Eravamo un bel gruppo, dovevamo portare una foto e ci hanno dato un numero a testa. Poi, uno per volta siamo entrati in una stanza in cui si faceva una specie di simulazione del gioco in tv. Bisognava completare cinque frasi diverse e dopo c’è stato il provino vero e proprio davanti alla telecamera in cui ho parlato di me più che altro. A febbraio mi hanno ricontattato dicendo che avevo passato i test ed ero stato confermato come concorrente.

E poi?

Mediaset mi ha pagato il volo per Roma e l’albergo. All’arrivo c’era addirittura un autista privato che mi ha accompagnato agli studi televisivi. Insieme ad altri concorrenti siamo rimasti in una sala d’attesa per qualche ora perchè si registravano cinque puntate e la nostra era la quarta.

laruotadellafortuna
La Ruota della Fortuna con Enrico Papi e Victoria Silvstedt

Com’è stato l’impatto con le telecamere?

Io ero stanchissimo per il viaggio, ma è stato bellissimo e particolare. Ci hanno detto di preparare le lettere dell’alfabeto non con le solite città, ma con un tema personalizzato. Mi ricordo che io ho scelto i nomi di donna.

Sei riuscito a vincere qualcosa?

No, ho perso al primo turno e mi è dispiaciuto perchè mi è stato praticamente impedito di giocare...

In che modo?

Diciamo che il conduttore, Enrico Papi, mi ha dato molto spazio, ma praticamente più parlavo,, più  mi deconcentravo . Solo al mio ritorno in albergo, a telecamere spente, mi sono reso conto di esser stato vittima della tensione dovuta al’essere in televisione

Matteo Renzi Mike bongiorno ruota fortuna
Un giovanissimo Matteo Renzi alla Ruota della Fortuna con Mike Bongiorno nel 1994 – clicca qui per il video della puntata

Fino a qualche tempo fa so che esisteva un video della puntata su Youtube, poi rimosso per violazione del copyright, ma mi sembra di ricordare che tu avessi anche fatto alcune proposte galanti…

A dire il vero faceva parte dello spettacolo. Papi continuava a chiedermi se mi piaceva la valletta (Victoria Silvstedt, ndr)  e come potrei aver potuto rispondere di no?

Però avevi anche lanciato un appello ad una fantomatica donna misteriosa a casa.

Anche quello era parte dello show, figurati che ho scelto sul momento un nome a caso, il nome di una mia compagna di corso.

L'Eredità con Carlo Conti
L’Eredità con Carlo Conti

Caspita. Questa sera invece alle 18,50 va in onda la puntata de “L’Eredità” che hai registrato qualche settimana fa. Quali differenze hai trovato nel confronto con la tua “prima volta” televisiva?

Anche stavolta la mia partecipazione è arrivata per caso, ho detto perchè no, proviamoci. La differenza principale è che  sono stato un vero concorrente e me la sono giocata senza troppa emozione nè rimpianti: ho risposto quando mi hanno chiamato in causa e ho deciso io la mia sorte. Una piccola  differenza è che la Rai mi ha comunque dato un rimborso spese, ma ho viaggiato in treno da Torino a Roma e poi in pullman dalla stazione agli studi.

Dacci qualche anticipazione, come è andata?

Non vi svelo niente, sappiate che ho venduto non cara, ma carissima, la pelle

E ora? Non c’è due senza tre?

Chi lo sa, ma per ora non è un mio obiettivo a breve termine

Domanda da uomo a uomo. Meglio Victoria Silvstedt a Mediaset o le vallette della Rai?

Propendo per le quattro Professoresse de “L’Eredità”, sono veramente molto carine, ma vedere dal vivo Victoria  Silvestdt è sempre un bello spettacolo

Victoria Silvstedt e le Professoresse
Victoria Silvstedt e le Professoresse

Ultima curiosità. Ora che hai partecipato già a due programmi in televisione, la tua vita è un pochino cambiata?

Io continuo a lavorare nella mia tabaccheria di Drubiaglio (frazione di Avigliana, ndr), ma l’altro giorno ero in giro per Torino e una ragazza in macchina mi ha visto passare e non la finiva più di suonare il clacson!

Chissà, aspettiamo a vedere se dopo stasera cambierà qualcosa.

Marco Parella

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here