Home Enogastronomia Molto vicino a te, Tacatì

Molto vicino a te, Tacatì

3
SHARE
Molto vicino a te, Tacatì
Molto vicino a te, Tacatì

Dopo aver trottato tra negozi per tutto il mese di ottobre, oggi potete restare comodamente a casa. In fondo è vacanza e potete meritarvi che qualcuno faccia la spesa per voi e ve la porti fino al pianerottolo, senza rinunciare alla qualità.

Oggi vi parlo di Tacatì, un’altra realtà nuova nata dall’idea di due giovani nel 2012  e che ha ricevuto attraverso l’incubatore  del Politecnico dalla Principia Sgr un buon investimento iniziale per le novelle imprese.

index

La filosofia dei due giovani astigiani è la filiera corta e la valorizzazione delle piccole botteghe che non avrebbero così modo di affacciarsi anche ad una clientela più estesa attraverso i social e il web. Tacatì significa in piemontese “molto vicino a te” e loro lo sono e ci provano sul territorio piemontese (Torino, Cuneo, Asti) con realtà produttive che però rispondono solo a particolari caratteristiche: come il biologico e la filiera corta.

Dicono: “Le piccoli produzioni locali sono infatti più rispettose del territorio e dei sapori e i piccoli commercianti sono un anello di congiunzione fondamentale con la campagna e un importante motore per l’economia locale”. Scelgono le loro botteghe come “Vini nel cortile” che produce vino sfuso, ‘il Buon Senso’, ‘Ci penso B’io’ con ortaggi e frutta biologica, ‘la Macelleria Pavese’ con il suo fassone piemontese, ‘Sapori di Campagna’e “Oltre i Sapori”, realtà già di per se stesse dotate di un imprinting e un modo di commerciare che pensa al domani, ma che attraverso la piattaforma di Tacatì possono allargare gli orizzonti.

test_pagine
E anche Tacatì stesso l’ha fatto e ha iniziato la sua avventura a Milano in questo mese, con la bottega Effecorta distribuendo solo per il momento sulla città. Per noi consumatori invece  è più semplice basta andare sul sito, inserire la propria zona di residenza scegliere tra i diversi prodotti in distribuzione disponibili, fare l’ordine e aspettare comodamente sulla poltrona leggendo un buon libro. Non è un buon modo per impiegare il tempo facendo la spesa?

Valeria Saracco

Mi trovi anche su http://duecuorieunaforchetta.com/

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here