Home Spor-to Rugby – Cus Torino, partita generosa, ma non sufficiente

Rugby – Cus Torino, partita generosa, ma non sufficiente

1
SHARE
Rugby - Cus Torino, partita generosa, ma non sufficiente
Rugby - Cus Torino, partita generosa, ma non sufficiente

Ancora una sconfitta per il Cus, e la classifica comincia a farsi un pò deficitaria.

All’Albonico il Valsugana, passa per 16-11, anche se in un match confortante per l”atteggiamento mostrato in campo dai ragazzi di coach Regan Sue, che commettono molti errori, ma lottano fino all’ultimo secondo al cospetto di una delle formazioni di riferimento del campionato.

La cronaca (A cura Ufficio Stampa CusTo)

Partono bene i padroni di casa e costringono gli avversari nella loro metà campo. I padovani, abituati a portare lo scompiglio con i loro trequarti, faticano e solo al 10′ una bella iniziativa di Piazza, Benettin, Dell’Antonio e Rigo mette in affanno la difesa biancoblù. Favaretto al 14′ calcia in touche e dopo la rimessa gli ospiti commettono “in avanti”, concedendo una mischia ai locali. Al 18′ Bestetti piazza fra i pali e sblocca il risultato (3-0). Il CUS è arrembante in mischia e anche in touche si dimostra efficace. Bestetti al 21′ concede il bis dalla piazzola e sospinge avanti i suoi (6-0). In retroguardia gli universitari reggono bene, ma al 26′ si fanno sorprendere da un’azione larga, che manda in meta Scapin (6-5). Alla mezz’ora Martina rimette da touche all’altezza dei 22 metri. Palla a Ursache, che guida la maul, e poi fuori attraverso le mani di Bianco, Bestetti, Monfrino e Jaluf, ma un “in avanti” vanifica tutto. Al 32′ Bestetti fallisce di poco un drop e al 37′ è imitato da Favaretto su punizione. Subito dopo Catelan salta due placcaggi e innesca i compagni, ma un intercetto di Bestetti salva la situazione. Al riposo i cussini sono meritatamente in vantaggio, seppur di misura.

Cus Torino maul contro Valsugana

Al 9′ della ripresa l’arbitro Masini sanziona un fuorigioco e il piazzato di Favaretto porta in vantaggio il Valsugana (6-8). Passa un minuto e il CUS Torino è in attacco. Touche di Lo Faro per Bandieri e palla persa in uscita da maul, con conseguente arretramento di trenta metri. Favaretto al 13′ inquadra i pali su punizione e i veneti allungano (6-11). Il Valsu insiste e al 14′ Bestetti chiude provvidenzialmente la porta sulla fascia. Al 19′ Favaretto pecca di altruismo e invece di entrare in meta personalmente serve Catelan, che perde palla a un metro dalla linea. I biancoblù, scampato il pericolo, vanno in pressing, ma la lucidità non è loro alleata e nelle zone calde dal campo l’ovale non arriva mai a destinazione con la fluidità necessaria. Il Valsugana, al contrario, è più efficace e al 36′ i suoi trequarti fanno ancora male: Arigò concretizza un’azione alla mano e firma il 6-16. Pare finita e invece il CUS riapre i giochi al 40′ con una bella incursione finalizzata da Lo Greco (11-16). C’è ancora il tempo per tentare il miracolo e capitan Merlino e compagni gettano nella mischia tutte le energie residue. La generosità è da lacrime agli occhi e i padovani un po’ tremano, ma non cedono. Peccato per il forcing ritardato, che peraltro rimane a sancire una prestazione da applausi, che vale ben più del punto conquistato. Il Valsugana ne porta a casa quattro e continua a veleggiare nei quartieri alti.

A cura di Andrea Besenzoni

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here