Home Cronaca di Torino Gtt, (Anche) oggi sciopero

Gtt, (Anche) oggi sciopero

7
SHARE
Gtt, la protesta è anche contro chi protesta
Gtt, la protesta è anche contro chi protesta

E’ scattato l’ennesimo sciopero di Gtt, indetto per 24 ore dalle organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal, Ugl, Fast Confsal e Usb. Queste le fasce garantite: Servizio urbano e suburbano della Città di Torino: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00; Metropolitana: dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00; Autolinee extraurbane: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30; sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle ore 8.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30.

Lo sciopero, osremmo dire l’ennesimo, continua l’ondata di lotta dei dipendenti Gtt contro la vendita ai privati di alcune quote della Gtt.

Una situazione molto problematica, di cui si parla da mesi. Per Palazzo Civico una scelta obbligata dalle languenti casse e dai conti in rosso del Bilancio.

sciopero_gtt_torino_25_gennaio_2013_tram_4

La privatizzazione Gtt arriverebbe dopo quelle di Sagat, la società che gestisce l’aeroporto di Caselle Torinese, Tmr e Amiat. Operazioni che hanno portato nelle casse civiche oltre 230 di euro. Alla base della protesta la possibilità che il Comune ceda a provato l’80 delle quote di Gtt:”Se il tutto andasse avanti – dichiara a “In Sella” Leonardo Locci, segretario regionale dell’Usb – i lavoratori Gtt avranno da perdere rispetto alla condizioni attuali, per cui è necessario il massimo della compattezza ed unità di azione tra noi lavoratori.

Tutte le sigle sindacali sono unite nella consapevolezza che siamo di fronte ad una grave provocazione del sindaco Fassino, che ha imposto lo spacchettamento e la vendita di Gtt, e siamo di fronte ad una seria e grave minaccia ai posti di lavoro, ai nostri stipendi e al nostro futuro”.

E domani, per movimentare l’inizio settimana, i lavoratori che usufruiscono dei mezzi rischiano non pochi disagi.

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here