Home Innovazione Appstore: un mare di applicazioni su Torino

Appstore: un mare di applicazioni su Torino

13
SHARE
Appstore: un mare di applicazioni su Torino Apple
Appstore: un mare di applicazioni su Torino Apple

Se si digita “Torino” sull’App Store, i risultati iniziali sono 221.

Escludendo però tutte le applicazioni puramente commerciali (legate a negozi, hotel e affitto di auto, per esempio) la lista si riduce a circa un centinaio. Tra le app turistiche quella più celebre c’è certamente quella gratuita legata alla Guida Verde che il Touring Club Italiano ha già da molti anni dedicato alla città. Tra le altre guide c’è quella del sito Arte.it, che permette anche di organizzare un calendario con tutte le mostre organizzate sotto la Mole.

Quattro stelle su cinque anche per il programma che propone una visita del quartiere medievale, intorno al Quadrilatero, con tanto di descrizione dei vari monumenti.Anche il sistema Turismo Torino e Provincia quello che coordina le ammnistrazion locali in tema turistico, ha la sua applicazione e non potrebbe essere diversamente.

Di sapore storico anche RisorgimenTO, l’app nata per Italia 150 che descrive i luoghi decisivi della Torino risorgimentale.

Appstore: un mare di applicazioni su Torino

Enorme successo pe rle applicazioni dedicate ai toret, le fontane simbolo della città. Sono ben cinque, infatti, le mappe interattive per trovare in ogni caso la fontanella più vicina. I passaggi degli autobus Gtt sono monitarati da altrettante app, tra cui anche quella ufficiale dell’azienda dei trasporti. Anche la Sindone ha la sua applicazione, che racconta la storia della preziosa reliquia conservata nel Duomo cittadino.

Il servizio di Bikesharing è un altro dei più amati dagli sviluppatori di app dedicate alla città; ci sono quattro applicazioni a riguardo (anche in questo caso una è quella ufficiale), una delle quali, SyncBike, analizza sia il sistema di bike sharing di Torino che quello di Milano.

 

Tra gli eventi che hanno un’applicazione a loro dedicata ci sono il Salone Internazionale del Libro, che rinnova la sua app ad ogni edizione, con le descrizioni in tempo reale degli espositori e degli eventi.

iToretto: un’app per scovare i Torèt

 

App ad hoc anche per MiTo settemembre musica, per il Salone del Gusto e per Cantat, il festival annuale di canto corale. La palma di ospedale più tecnologico va al presidio del San Camillo, che permette di prenotare esami dagnostici di base grazie all’App omonima.

Abbastanza naturale la presenza di App per i musei: per esempio, il Palazzo Reale e il Museo del Cinema.

Giulia Ongaro

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino

 

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here