Home Spor-to Rugby: Cus Torino sconfitto di misura a Perugia

Rugby: Cus Torino sconfitto di misura a Perugia

4
SHARE
Rugby: Cus Torino sconfitto di misura a Perugia
Rugby: Cus Torino sconfitto di misura a Perugia

Trasferta sfortunata per il Cus Torino, sconfitto di misura domenica a casa dei “colleghi” universitari del Cus Perugia. Un successo meritato, quello degli umbri, Sche hanno messo a frutto un’ottima disciplina e approfittando a dovere dei molti errori degli avversari.

Coach Regan Sue propone Monfrino estremo, Civita (st Falcetto) e Tinebra ali, Bestetti e Perju, Thomsen apertura, Jaluf mediano di mischia, Ursache, Alparone (st Spaliviero) e Merlino terze linee, Bandieri (st Sebastiano Lo Greco) e Malvagna seconde linee, Iacob e Modonutto piloni e Martina (st Lo Faro) tallonatore.

rugby_ball13833

In assenza dello squalificato Martinucci, Bestetti passa da estremo a centro e Monfrino da ala a numero 15, lasciando il ruolo a Tinebra, a sua volta rilevato come mediano di mischia da Jaluf, rientrante da infortunio. In panchina Nicita, Montaldo, Bianco e Murgia. Il CUS Perugia si affida a Magi estremo, Speziali e Franzoni alle ali, Masilla e Biconne ai centri, Faralle e La Manna in mediana, Bresciani, Dellaciana e Ferraris in terza linea, Georgetti e Nicolli in seconda, Gatti e Palazzetto piloni e Mariottini tallonatore. A disposizione Divito, Zoretto, Macchioni, Renetti, Biagini, Rossetti, Gioe e Corbocci.

Gli umbri passano in vantaggio con un piazzato dell’argentino Faralle (3-0), ma gli ospiti impattano sempre dalla piazzola con Thomsen (3-3). Monfrino soffe l’esordio da estremo e la posizione dei trequarti non è proprio impeccabile. Una salita anticipata della linea difensiva propizia la meta di Franzoni, trasformata da Faralle (10-3). I torinesi non ci stanno e Thomsen accorcia le distanze su punizione (10-6). Poi su una percussione della mischia, una palla fuori viene finalizzata alla perfezione da Bestetti (10-11). Nella ripresa ancora un calcio di Faralle sigla il sorpasso (13-11). I perugini ci credono e vanno in fuga con una meta di Speziali, che “buca” la retroguardia subalpina (18-11). Capitan Monfrino e compagni, sospinti dall’orgoglio, finalmente vanno in pressing e trovano la meta con uno sfondamento di Ursache (18-16). La rimonta è completata da un piazzato di Thomsen (18-19). Un malaugurato errore di Monfrino in fase di recupero mette Faralle in condizione di calciare ancora e l’argentino non perdona (21-19). Il CUS Perugia può dunque esultare, lasciando un punto molto amaro ai ragazzi di Sue. Le occasioni di riscatto non mancheranno, ma per ora la classifica è deficitaria.

La Redazione di Mole 24 (Cronaca: Ufficio Stampa Cus Torino)

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here