Home Spor-to Rugby, ripartito (bene) il campionato

Rugby, ripartito (bene) il campionato

0
SHARE
Rugby, ripartito (bene) il campionato
Rugby, ripartito (bene) il campionato

Parte con i fuochi d’artificio il campionato nel girone B della serie A per il CUS Torino, che alla distanza travolge la matricola Benevento per 45-13 e conquista anche il bonus. A dispetto del punteggio ampio, il compito dei ragazzi di coach Regan Sue è tutt’altro che agevole. I campani disputano un ottimo primo tempo, e con l’esperienza mettono in difficoltà i padroni di casa, nonostante debbano giocare per 20′ in inferiorità numerica. Gli universitari sono più forti in mischia e in touche, ma non riescono a concretizzare la loro superiorità e alcuni errori di controllo vanificano delle buone iniziative in velocità. Anche gli ospiti non sono proprio impeccabili alla mano e non sfruttano le intuizioni dell’ottima apertura Burnett.

La squadra di Alessandro Gramazio rimane in 14 già al 10′ per il giallo sventolato a Passariello, reo di aver fatto cadere la mischia. Passano due minuti e i locali, in fiammante maglia rossa, passano in vantaggio con un piazzato di Thomsen (3-0). Al 13′ Burnett pareggia dalla piazzola, quasi da metà campo (3-3), e al 18′ fallisce al calcio la chance del sorpasso. Continua a essere preciso invece Thomsen, che al 22′ sigla il 6-3. Al 24′ Botticella viene ammonito per antigioco e Thomsen sospinge ancora avanti i suoi (9-3). A ridurre nuovamente il margine pensa Burnett su punizione al 29′ (9-6). Una touche ai 10 metri del CUS pare andare fino in fondo, ma viene fermata all’ultimo momento. Allo scadere Burnett trova un “buco” centrale nella difesa avversaria e serve Altieri, che smista su Casillo, bravo ad arrivare in meta (9-13). Si va al riposo con i beneventani avanti con merito.

ù
Alla ripresa c’è subito una svolta, quando al 3′ Burnett viene ammonito per aver ribaltato Thomsen senza accompagnarlo in caduta e lascia i suoi per 10′. Il CUS Torino spinge, ma non è lucido in fase conclusiva. Il secondo momento topico cade al 14′, con il rosso all’indirizzo di Casillo. Al 17′ finalmente Ursache, ben assistito da Thomsen, sfonda e mette a segno la prima meta con gli universitari. Thomsen mette anche lo zampino al piede ed è 16-13. Si ripete al 21′ e con una punizione fa 19-13.

Il 26enne di Springs è inarrestabile e al 26′ ispira “Bazooka” Bestetti, che si fionda in meta. Sulla trasformazione l’ovale colpisce il palo interno ed entra (26-13). Bandieri al 27′ opera un intercetto e poi calcia in avanti, ma viene fermato da due avversari prima che riesca a realizzare. Alla mezz’ora si torna in parità numerica, per il cartellino giallo a Thomsen. I locali non si scoraggiano e sotto la pioggia impongono la loro migliore condizione fisica. Su rimessa da touche al 33′ parte la maul e Modonutto schiaccia (31-13). Al 38′ è la mischia ad avanzare come un caterpillar e Lo Faro finalizza. In assenza di Thomsen Bestetti trasforma (38-13). Nel finale c’è ancora spazio per il giallo a Martinucci e per un forcing del Benevento. Un errore però innesca il contropiede cussino al 45′. Prima un calcio di Bianco ribalta la situazione, poi Lo Greco prolunga la traiettoria e corre a schiacciare. Thomsen fissa il 45-13, che suona punizione troppo severa per i rivali. La vittoria e la grande voglia di fare sono le note più liete dell’esordio della giovane truppa di Regan Sue (che dà fiducia a nove ragazzi nati nel 1992-’93-’94), che dovranno però ancora lavorare per rendere il loro gioco più incisivo.

A cura di Andrea Besenzoni (Fonte: Ufficio Stampa Cus Torino)

 

SEGUICI ANCHE SU:

 

logo fb mole                       twitter mole24torino

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here