Home Spor-to Cus Torino, si va verso la Public Company

Cus Torino, si va verso la Public Company

5
SHARE
Cus Torino, si va verso la Public Company
Cus Torino, si va verso la Public Company
Tempo di lettura: 2 minuti

Giornata importante martedì scorso per il rugby piemontese. In sede Cus Torino è stato presentato il test match Italia-Australia, ma non solo.

“Dopo cinque anni siamo felici di riportare la nostra Nazionale a calcare un terreno prestigioso come quello dell’Olimpico di Torino” ha dichiarato il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi nel corso della conferenza stampa svoltasi stamane presso la Sala delle Colonne della Città di Torino, ed a cui hanno partecipato, unitamente al massimo dirigente federale, l’assessore comunale allo sport Stefano Gallo, il Prof. Riccardo D’Elicio, Presidente del CUS Torino che affianca FIR nell’organizzazione, e Franco Ferraresi, direttore settore sport della Regione Piemonte.

La scelta di Torino quale sede della partita con l’Australia, l’avversario più prestigioso tra quelli di questo autunno – ha dichiarato il numero uno del rugby italiano – non è casuale. Le istituzioni, l’assessore Gallo in primis, si sono adoperati per far sì che questo appuntamento potesse disputarsi all’Olimpico. Il Piemonte è una Regione in forte crescita sotto il profilo dei tesserati e la Federazione guarda con attenzione al rugby piemontese.

Nei prossimi giorni presenteremo ufficialmente l’attività della nuova accademia U18 attiva da un mese qui nel capoluogo sabaudo ed il Cariparma Test Match contro l’Australia, come tutti gli incontri dell’Italia, potrà dare un ulteriore impulso alla crescita del nostro sport in questo territorio”. Stefano Gallo, Assessore allo Sport della Città di Torino, capitale europea dello sport nel 2015, ha ringraziato “la scelta lungimirante della Federazione e del Presidente Gavazzi di voler costruire con la nostra città un percorso comune sino al 2015.

Correlato:  Parte Iron Bike, il raid ciclistico del Piemonte

La vocazione sportiva della Città passa anche attraverso quest’importante appuntamento il quale andrà ad arricchire il già fitto calendario di manifestazioni sportive nazionali e internazionali che ci accompagneranno sino al 2015″.

47292172MAS_8963

Si diceva, non solo Asutralia: sarà presentato mercoledì 15 un interessante progetto, dal nome di “Ad Maiora”. Il campo Albonico ospiterà una curiosa conferenza stampa, durante la quale si sperimenterà sul campo una nuova iniziativa di sostegno dell’ovale torinese, in compagnia di personaggi celebri del rugby, come Carlo Checchinato, Paolo Vaccari e Marco Boglione.

Curiosi?

La Redazione di Mole 24



Commenti

SHARE