Home Cronaca di Torino Sanità: il Piemonte rimane un’eccellenza

Sanità: il Piemonte rimane un’eccellenza

11
SHARE
Sanità Piemonte eccellenza nazionale Italia
Sanità Piemonte eccellenza nazionale Italia

Piemonte eccellente ancora una volta: in questo caso, si tratta del sistema sanitario regionale.

I dati del Programma Nazionale esiti del Ministero della Salute, infatti, riconosce alle strutture della regione un’altissima qualità nei servizi offerti ai cittadini.

La ricerca si basa su dati raccolti nel 2012, divisi in 47 diversi indicatori. Gli interventi analizzati sono gli stessi in tutti i 1400 ospedali sottoposti alla ricerca: frattura del femore, infarto, parto cesareo, colecistectomie laparoscopiche e molti altri tra i più eseguiti negli ospedali italiani.

Per ogni caso, l’Agenas ha valutato la rapidità di esecuzione del’intervento, la mortalità in vari intervalli di tempo la necessità di eseguire interventi successivi.

Sanità Piemonte eccellenza

In generale, la regione risultata più virtuosa è la Toscana. Gli altri due posti del podio sono occupati da Lombardia ed Emilia Romagna, ma anche il Piemonte ha ottenuto buoni piazzamenti in moltissimi indicatori specifici, tra cui quelli legati all’utilizzo di tecnologie come la laparoscopia.

Va ricordato, inoltre, che Torino è nota in tutta la penisola per interventi più rari e complessi, come il trapianto di fegato, intervento eseguito quasi giornalmente alle Molinette; questo aspetto aumenta di gran lunga il valore del sistema sanitario regionale.

Buone notizie anche per le mamme: per esempio, l’Ospedale Sant’Anna ha una percentuale di complicanze durante i parti naturali inferiore alla media nazionale. Gli ospedali ginecologici del Nord, inoltre, hanno un altro vanto: i parti cesarei vengono eseguiti in percentuale molto minore rispetto al Meridione.

L’assessore regionale alla sanità Ugo Cavallera ha commentato i risultati Agenas con toni di plauso: «La nostra Regione ha dimostrato di essere ad un buon livello, con punti di eccellenza – ha confermato l’assessore – e sommando i diversi parametri presi in considerazione dal Ministero della Salute, i risultati per la nostra Regione sono lusinghieri”.

 

Giulia Ongaro

 

SEGUICI ANCHE SU:

logo fb mole                       twitter mole24torino

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here