Home Storia Motorshow e Salone dell’Auto, vecchi ricordi di Bologna e Torino

Motorshow e Salone dell’Auto, vecchi ricordi di Bologna e Torino

5
SHARE
cancellazione MotorShow Bologna Salone dell'Auto Torino
cancellazione MotorShow Bologna Salone dell'Auto Torino

La grave crisi in cui versa il mercato dell’automobile non ha risparmiato neanche il maggiore salone motoristico d’Italia: il Motorshow di Bologna, infatti, è stato cancellato.

Una doccia fredda e inattesa per i tanti appassionati delle 2 e 4 ruote che, in fibrillante attesa, erano pronti ad organizzarsi ,non solo dall’Italia, per raggiungere il capoluogo dell’Emilia Romagna e partecipare alla 38° edizione del Motorshow.

Ma non lascia spiragl, nè speranze, purtroppo, il comunicato rilasciato ieri pomeriggio dalla società organizzatrice dell’evento , la francese GL Events che attraverso la pagina ufficiale di Facebook del  Motorshow di Bologna  ha fatto sapere di non essere più in grado di riproporre la manifestazione e, quindi, di annullare l’esposizione che avrebbe dovuto svolgersi dal 7 al 15 dicembre.

Alla base della cancellazione dell’evento – sempre da quanto si legge nel messaggio rilasciato dalla società transalpina – ci sarebbe stata la totale mancanza di volontà da parte delle case automobilistiche mondiali di partecipare all’evento e , lasciando così gli organizzatori a proporre un salone degno delle tante attese.

 

Motorshow e Salone dell'Auto, vecchi ricordi di Bologna e Torino

 

“GL events ha investito in modo importante negli ultimi sei anni – si legge sempre nel comunicato – per garantire l’unico Salone italiano dell’automobile e per dare sostegno al settore auto in un paese che, dal 2007, ha perso oltre il 50% del mercato automobilistico. GL events si propone di continuare a operare nel nostro paese ai fini di offrire un evento all’altezza delle aspettative di investitori e del pubblico, che negli anni – chiosa – non ha mai fatto mancare il proprio sostegno”

Insomma, nonostante il continuo investimento da parte della società che dal 2007 è promotrice dall’evento , il salone non si svolgerà per l’improvviso forfait da parte delle aziende automobilistiche.Una decisione, quella di questi ultime, dovuta alla crisi continua in cui versa il mercato dell’auto che se nel 2007 produceva circa 2.500.000 modelli,mentre  adesso nel 2013 si attesterà non oltre 1.250.000 unità.

Motorshow e Salone dell'Auto, vecchi ricordi di Bologna e Torino

Un declino neanche lontanamente prevedibile un decennio addietro, quando nel 2002 il Salone Internazionale dell’automobile di Torino venne spostato ed inglobato nel MotorShow di Bologna. Una mossa, quella di allora di privare la città dell’Automobile di un importante kermesse a favore di quella di Bologna, legata anche in quell’occasione alla mancata partecipazione delle case automobilistiche , eccezion fatta per la “nostrana” Fiat.

La storia si ripete e così,  dopo 11 anni, è oggi il MotorShow a chiudere i battenti lasciando ad oggi  l’Italia – per quanto si discuta di un possibile nuovo salone automobilistico da organizzare a Milano in occasione della Fiera Internazionale del 2015 – orfana di un altra importante manifestazione, riconoscendo  di fatto a livello europeo a Ginevra e Francoforte il ruolo di città europea vetrina delle automobili.

 

La Redazione di Mole 24

 

SEGUICI ANCHE SU:

 

logo fb mole                       twitter mole24torino

 

 

 

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here