Home Cronaca di Torino Papa Francesco e la Sindone presto a Torino

Papa Francesco e la Sindone presto a Torino

2
SHARE

Papa Francesco verrà a Torino.

Non è una sorpresa considerando da un lato le sue origini piemontesi e dall’altro avendo ancora bene in mente la volontà di recarsi nel capoluogo piemontese espressa dal Santo Padre al Cardinal Poletto già la mattina successiva alla sua elezione. Ciò che di nuovo si vocifera in questi giorni riguarda la tempistica: il Papa potrebbe arrivare nella nostra città già a metà 2014 o al più tardi nella primavera del 2015.

Le occasioni per un suo viaggio in terra sabauda sono molteplici, principalmente quattro, due il prossimo anno e due nel 2015.

Dall’8 al 12 maggio 2014 è prevista a Torino la consueta e apprezzatissima Fiera del Libro ed il paese ospite scelto in questa edizione è proprio il Vaticano. I contatti tra gli organizzatori ed il Pontefice sono già partiti e non è detto che la sorpresa per i visitatori del Salone arrivi all’ultimo minuto.

ITALY-VATICAN-POPE-EASTER-WAY OF THE CROSS

Ottobre è la seconda data possibile ed il pretesto, anche questa volta, potrebbe essere un grande evento, Terra Madre. L’importante manifestazione che riunisce tutti i contadini del mondo al fine di creare una filiera alimentare sostenibile e solidale è senza dubbio uno di quegli spunti riflessivi cari a Papa Francesco e, come per la Fiera del Libro, lo staff capitanato da Calin Petrini, fondatore di Slow Food, starebbe già provando ad averlo come ospite d’eccellenza.

La terza opzione è di natura prettamente ecclesiastica, ma lo staff della Curia romana dovrà fare molta attenzione nel pianificarlo. Nelle ultime settimane, infatti, si è fatta strada la voce che una nuova ostensione della Sacra Sindone sia in progetto per il 2015.

La data precisa dovrà essere però studiata con cura per evitare l’accusa di voler sfruttare in ottica meramente commerciale il grande afflusso di turisti previsto per il contemporaneo Expo di Milano.

La scappatoia potrebbe essere offerta indirettamente proprio dalla città di Torino che il 31 gennaio (e nei mesi a seguire) festeggerà il bicentenario della nascita di Don Bosco, il santo fondatore dell’ordine salesiano. Gli eventi a carattere celebrativo saranno molti e dunque quale migliore opportunità per far coincidere l’ostensione della Sindone con una visita del Papa?

Sacra-Sindone-ostensione

Francesco avrebbe infine un’ultima possibilità per recarsi in pellegrinaggio in Duomo senza destare sospetti da parte dei meneghini e consisterebbe nella ricorrenza del 24 maggio, Santa Maria Ausiliatrice.

Anch’essa legata a San Giovanni Bosco, è la patrona della sua congregazione, e soprattuto potrebbe rivelarsi una data utile anche per evitare poco diplomatiche sovrapposizioni con le elezioni regionali, previste in uno dei weekend a cavallo tra marzo e aprile 2015.

Un calendario ingarbugliato e da gestire in maniera accorta sia da parte del Santo Padre, sia da parte delle autorità torinesi, ma che, in un modo o nell’altro, ci regalerà una nuova occasione per ammirare dal vivo il sudario funebre di Cristo e una prima opportunità di avere Papa Francesco e la sua carica di umanità qui, tutto per noi.

Marco Parella

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here