Home Arte Artissima 2013: ci siamo quasi.

Artissima 2013: ci siamo quasi.

1
SHARE
Artissima edizione 2013 Torino
Artissima edizione 2013 Torino

La ventesima edizione di Artissima prenderà il via l’8 novembre prossimo. L’ormai tradizionale tre giorni dedicata da Torino all’arte contemporanea rimane nella cornice dell’Oval Lingotto, ma per questo importante compleanno gli organizzatori hanno voluto pensare in grande.

La novità principale della ventesima edizione è ONE Torino, una nuova rassegna annuale organizzata da Artissima insieme a Castello di Rivoli, GAM, Fondazione Merz, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo e Palazzo Cavour.

La fiera è stata organizzata con 24 milioni di euro di budget, poco per una kermesse del genere. Anche per questo, gli organizzatori hanno già fatto sapere che saranno ridotti gli ingressi omaggio, giudicati troppi nelle scorse edizioni.

Intenzione lecita, per quella che è stata definita la quinta fiera di arte contemporanea più importante del mondo e che sta diventando sempre di più il polo di coordinazione delle esposizioni artistiche a Torino.

 

Artissima 2013 Torino

Per il secondo anno a dirigere la fiera è Sarah Cosulich Canarutto, che insieme ai suoi collaboratori ha puntato all’allargamento dei confini toccati dalla manifestazione. Più gallerie e più artisti esposti, provenienti anche da paesi emergenti del Sud America e dell’Asia. Vengono da molto lontano anche gran parte dei collezionisti invitati alla fiera, insieme a critici e curatori museali dai cinque continenti.

Le gallerie ospitate, 190, vengono da 38 paesi diversi, e sono organizzate in cinuqe settori differenti

C’è il gruppo principale, quello dedicato alle gallerie più giovani, quello che si occupa degli artsiti emergenti selezionati a livello internazionale. E ancora, Back to the Future, are dedicata agli ultimi lavori di artisti che già negli anni passati hanno sconvolto il panorama dell’arte contemporanea, e una zona speciale per le edizioni d’arte, già proposta nel 2012.

Da questa edizione Artissima assegnerà ben tre premi. Illy Present Future, il più longevo, è il riconoscimento per il migliore artista emergente, giunto al suo tredicesimo anniversario. Il Premio Guido Carbone New Entries, dedicato alle gallerie in esposizione, è affiancato da quest’anno dal Premio Ettore Fico, che contribuirà all’acquisto di un’opera per il futuro museo Ettore Fico.

Come nella scorsa edizione il centro dell’Oval ospiterà ConText, il punto accoglienza per i visitatori e con bookshop.

 

Giulia Ongaro

 

SEGUICI ANCHE SU:

     

 

 

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here