Home Cronaca di Torino Davide, Golia e la MoleCola

Davide, Golia e la MoleCola

103
SHARE

Immaginate il colosso di bibite più grande al mondo. Lo avete in mente? Perfetto. Ora immaginate due distinti signori piemontesi che provano a sfidare quest’ultimo con un prodotto totalmente solidale. Fatto?
Ecco, la combinazione dei due è la bibita che prende nome dal simbolo di Torino, MoleCola.

Graziano Scaglia e Francesco Bianco, creatori della MoleCola, dopo aver sfidato la McDonald’s con il M**bun, un fast food ecosolidale e “fair trade”ci provano con questa nuova bibita gasata made in Italy.
Iniziata la commercializzazione il 4 dicembre 2012 tramite la Giotti SPA di Firenze, la bibita ha visto prima una fase di rodaggio per poi svilupparsi seguendo i gusti delle persone ed ascoltandone le preferenze.
La formulazione chimica della bevanda è stata direttamente proporzionale al parere dei clienti, fino ad arrivare alla combinazione perfetta, quella attuale.

MOLECOLA

La MoleCola si presenta sul mercato in due versioni: rossa e nera. La differenza è la mancanza degli zuccheri nella versione nera, stesso concetto della “cugina” più famosa e ideata per chi tiene alla linea. Per il resto le due bevande mantengono lo stesso sapore e la stessa genuinità introvabili altrove.
Si noti che la MoleCola vanta anche il supporto del gruppo Partesa, una branca dell’Heineken, nonché distributore di bevande su territorio nazionale con una grande fetta di mercato.

Ma la cosa che forse più importa di questa bevanda torinese è il suo impegno sociale e, come dicevamo prima, solidale. La MoleCola, infatti, collabora con la Onlus “SOS Villaggi dei bambini”, donando a quest’ultima il 30% dei ricavati. La Onlus in questione, potendo contare su 60 anni di esperienza, mette al centro dei suoi obiettivi il bambino e le sue necessità primarie, portando aiuti a quelle famiglie che non riuscirebbero a dar loro una vita dignitosa oppure ai minori che rischierebbero di essere prelevati dalle loro famiglie per l’impossibilità dei genitori di allevarli.

MOLE_COLA_Torino_welovemercuri

La leggenda di Davide contro Golia, in molti modi e con diversi personaggi, ha visto numerose rivisitazioni: storiche, geografiche e umane.
Questa volta, Davide gioca in casa nostra. E Golia è oramai un amico, si potrebbe dire che viene spesso a cena da noi.
Come si sbroglierà la matassa e chi vincerà la sfida? Poco importa, certo è che da buoni torinesi non possiamo che parteggiare per l’eroe che non solo mi ricorda la mia città sin dalla livrea, ma che me la fa pure gustare!

 Damiano Grilli

 

 

     

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here