Home Spor-to Juve, tre punti fondamentali a Verona

Juve, tre punti fondamentali a Verona

0
SHARE
Juve, tre punti fondamentali a Verona
Juve, tre punti fondamentali a Verona

Non è una novità per i conoscitori della recente storia bianconera e non avrebbe nemmeno potuto esserlo visto le partite giocate contro il Chievo negli ultimi anni.

Alla fine la Juve esce ugualmente con tre punti importantissimi dallo stadio Bentegodi, ma la squadra di Conte ha dovuto faticare per tutti i 90 minuti ed è stata graziata – è onesto dirlo – da un grossolano errore arbitrale che ha annullato una rete regolare di Paloschi quando il punteggio era ancorato sull’1-1.

Conte ancora una volta decide di continuare con il tournover, che è davvero massiccio. A rimanere fuori dai titolari sono Tevez, Vidal, Lichesteiner, Bonucci, Vucinic e Asamoah, ben sei giocatori della squadra titolare. Quello che però è apparso sbagliato ancora una volta è stato l’atteggiamento dei primi munuti, troppo remissivo tanto che per l’ennesima volta i bianconeri sono andati in svantaggio e hanno subito la rete prima di entrare in partita. A sbagliare è stato Buffon che stecca un rinvio facile: siamo al ’28 del primo tempo, Sardo recupera il pallone e serve in area di rigore Therau che colpisce al volo di prima e batte il portiere della nazionale.

E’ la quarta volta di fila dopo Copenaghen, Inter e Verona che la Juve si ritrova in svantaggio per 1-0, segno che l’approccio alla gara in questa prima parte della stagione spesso non è stato ottimale. Subito il gol la Juventus reagisce e nel primo tempo va vicino al pareggio al ’38 con una conclusione di Quagliarella che viene parata in due tempi da Puggioni. Nell’intervallo Conte striglia i suoi e nella ripresa la musica cambia. I bianconeri tornano in campo nel secondo tempo con un altro atteggiamento e trovano il pareggio già al secondo minuto di gioco: Pogba, anche ieri tra i migliori, recupera palla e disegna un cross per il solito Quagliarella che dopo due conclusioni sbagliate batte Puggioni e firma la rete dell’1-1.

juve_chievo_1304637167

Dopo il pareggio bianconero la partita si infiamma con le due squadre entrambe vicine a segnare la rete del nuovo vantaggio. L’episodio controverso arriva al ‘5 della ripresa. Buffon non trattiene un tiro dalla distanza, Paloschi segna ma l’arbitro annulla ingiustamente per un fuorigioco che non c’è segnalato erroneamente dal guardalinee. Saranno polemiche, anche se a fine gara il presidente scaligero Campedelli smorza gli animi dicendo che “gli errori degli arbitri fanno parte del gioco, bisogna accettarli”. Chapeau. La Juve insiste e trova il vantaggio al ’20, in maniera fortunata, quando su un cross del solito Pogba uno sfortunato Bernardini insacca nella rete sbagliata e commette autorete.

E’ il 2-1 che chiude la sfida perchè poi la Juve non rischia più niente. Stavolta è andata bene ma nel derby contro il Torino servirà un’altra prestazione, una gara da vera Juve.

Andrea Magri

     

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here