Home Storia Walt Disney, il padre di Topolino visitò Torino

Walt Disney, il padre di Topolino visitò Torino

27
SHARE
Torino abbraccia il re dei fumetti Walt Disney
Torino abbraccia il re dei fumetti Walt Disney

Cent’anni dopo essere stata capitale d’Italia (la prima), il 7 e l’8 settembre del 1961 Torino è teatro dell’evento internazionale che celebra il centenario della sua nazione nel quale venne ospitato persino Walt Disney.

Italia ’61” è l’esposizione che apre le porte a 4 milioni di visitatori mostrando attrazioni assolutamente innovative. Protagonisti e promotori dell’iniziativa, non solo il sindaco della città Amedeo Peyron, ma anche un uomo che con Torino forse non ha nulla a che fare e che ha creato un luogo, lontano da qui, in cui i sogni diventano realtà: Walt Disney.

Walt Disney, il padre di Topolino visitò Torino
Walt Disney, il padre di Topolino visitò Torino

 

Amato dai bambini, ammirato dagli adulti, lo stesso personaggio che ha creato Bambi e Topolino, quell’anno atterra in Italia e porta un’ondata di innovazione e magia proprio a Torino.

Con la collaborazione della WDCorporation, è proprio a Italia ’61 che installano la loro nuovissima tecnica cinematografica, conosciuta quell’anno e oggi con il nome di Circarama.

Progettata nel 1955 per Disneyland, questo sistema di proiezione filmica a 360° immerge totalmente lo spettatore in una visione che ha del futuristico.

Torino spalanca le braccia all’artista, accolto negli stabilimenti Fiat (quale luogo più simbolico dell’identità torinese?) dagli occhi sognanti degli operai e dall’allor dirigente Valletta, che gli dona il modellino della loro prima macchina. Successivamente, è il turno della visita a Peyron e poi, ovviamente, al Circarama, in cui è accolto ancora una volta da Valletta.

La Fiat, infatti, decide di investire in questo straordinario “cinema” e, oltre a costruirne il padiglione, ne comprende il valore per la costruzione del consenso nazionale.

Walt Disney, il padre di Topolino visitò Torino
Walt Disney, il padre di Topolino visitò Torino

 

Il loro orgoglio italiano coglie al volo l’occasione a 360° del Circarama e, sempre in collaborazione con la WDProduction e a cura della RoyFilm di Roma, creano un ambizioso film per la proiezione. 

Non potendosi chiamare altro che “Italia 1961”, la pellicola comunica la fierezza di una nazione che, dopo aver raggiunto faticosamente l’unità, sta invece gloriosamente festeggiando i suoi cento anni.

Il film, o meglio il documentario, è una fantastica ripresa aerea del territorio e delle città italiane, dalle Alpi alla Sicilia e alla Sardegna, cercando di cogliere e rivelare gli aspetti più significativi del Bel Paese.

Così, gli occhi di chi non aveva mai viaggiato, o dello stesso operaio salariato mai uscito da Torino, vengono spalancati dalle rapide visioni di bellezze paesaggistiche, città, monumenti, ma anche vecchie glorie e moderni lavori industriali.

Non ci fu modo migliore per celebrare i cent’anni di una nazione, se non mostrandola nella sua intera bellezza.

Walt Disney e la sua produzione portano a Torino una ventata di innovazione e collaborazione che, come solo lui sa fare, rese realtà un sogno.

Lui stesso poi ringraziò l’Italia e, soprattutto, la Fiat con queste parole:

<Esprimo il mio personale ringraziamento alla Fiat e a tutti coloro che hanno collaborato con noi per la realizzazione di questo Spettacolo>.

di Giulia Regis Masoero

(Seguici anche su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here