Home Spor-to Schizofrenia Granata: di Milan, di Berni e di Kakà!

Schizofrenia Granata: di Milan, di Berni e di Kakà!

5
SHARE
Curva Maratona Toro calcio Torino
Curva Maratona Toro calcio Torino

Alla vigilia del match contro il Milan, ricomincia il dialogo fra le due anime del tifoso granata. 

 

FRAN: Allora, sei pronto per il Milan?

CESCO:Pronto…si fa presto a dire pronto, tu?

FRAN: Io sono carico, pensa che sabato sarò a un matrimonio e, appena finisce, mi butto in auto e mi fiondo allo stadio.

CESCO: Da un matrimonio allo stadio? Ma con l’abito da cerimonia e tutto quanto?

FRAN: Certo, mi cambio in un autogrill e sono perfetto per la Maratona. Poi questa partita non me la voglio proprio perdere.

CESCO: Io, più che altro, non voglio perdere.

FRAN: Il solito negativo. Perché dovremmo perdere? Sentiamo.

CESCO: Motivo numero uno: Kakà. Sembra tutto già scritto: il ritorno, gli abbracci, le scene da libro Cuore, quattromila sul marciapiede ad acclamarlo, con un calore che nemmeno il suo Presidente, quand’era salito sul predellino di un’auto, ha ottenuto. Non ha segnato nemmeno contro il Saronno per farlo contro di noi. Esordio, doppietta, titoli dei giornali: “è tornato Kakà”, “la favola di Kakà”, più altri che ti evito perché odio i giochi di parole troppo scontati.

FRAN: Tipo quelli su Berni?

CESCO:Tipo quelli su Berni. Poi te lo raccomando quell’acquisto, una chiusura di mercato col botto.

FRAN: Ma non volevi una sorpresa l’ultimo giorno di mercato? Più sorpresa di Berni…

CESCO: Ma anche comprare l’orso Yoghi sarebbe stato sorprendente, mica volevo essere sorpreso. Volevo un centrocampista o un attaccante. Se voglio la sorpresa, compro un ovetto Kinder

Schizzofrenia granata

 

FRAN: Eh, non sei mai contento. Comunque, altri motivi per cui dovremmo perdere?

CESCO: Balotelli.

FRAN: E’ fortissimo, ma quanti se ne è mangiati mercoledì in nazionale?

CESCO: Appunto, li farà contro di noi. Se li è tenuti per sabato sera.

FRAN: Ma che ragionamento è? Come quelli che quando vinci 5-1 dicono “se ce ne fossimo tenuti uno per la prossima”, perché è ovvio, se non segni apposta mentre vinci 3-0, quella dopo lo fai di sicuro per una legge divina.

CESCO: Ah, bravo te, ridi pure. Quanto abbiamo fatto contro l’Atalanta a Bergamo lo scorso anno?

FRAN: Vinto 5-1.

CESCO: E la partita dopo?

FRAN; Perso 1-0 col Cagliari

CESCO: Lo vedi, lo vedi? Vedi che la legge del “gol tenuto per la prossima” è sacra?

FRAN: Va beh, ci rinuncio. Quindi sabato sconfitta già scritta per te.

CESCO: Magari no, sai, la legge dei Grandi Numeri, non battiamo una strisciata dal 2001, forse è la volta buona.

FRAN: Solide argomentazioni. Magari la vinciamo, perché sposta Darmian in mezzo e mette D’Ambrosio dalla parte giusta e Pasquale a sinistra. Oppure perché Ventura metterà in campo Bellomo dal primo minuto e sarà smanioso di dimostrare.

CESCO: Magari la vinciamo, perché arbitra Massa, il nostro amuleto. Per un arbitro al mondo che ci porta bene, direi di sfruttarlo. Soprattutto se penso a Bergonzi contro l’Atalanta.

FRAN: Magari la vinciamo perché, a darci la spinta, ci sarà lo stadio pieno.

CESCO: Di milanisti.

FRAN: Eh, magari la vinciamo…

CESCO: Magari, la vinciamo.

FRAN: Eh, magari.

CESCO: Già.

FRAN: Ci vediamo sabato sera?

CESCO: Ci vediamo sabato sera. Quando vai via dal matrimonio, prendi una fetta di torta e portala allo stadio. Se andasse male, almeno ci addolciamo la serata.

 

A cura di Francesco Bugnone

 

     

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here