Home Cronaca di Torino Marciare…di gusto!

Marciare…di gusto!

2
SHARE

Domenica 15 settembre la strada che collega la Basilica di Superga con Baldissero Torinese sarà invasa da buone forchette e camminatori incalliti. Lo scopo è quello di assaggiare specialità culinarie piemontesi, godersi le ultime giornate tiepide di un autunno che avanza in fretta e ripercorrere una delle strade più importanti nella lunga storia di Torino.

È la “Camminata golosa del Duca”, una passeggiata eno-gastronomica organizzata dall’associazione Albacherium, da 8 ristoranti collinari e dal Comune di Torino.

1291815_582678075122039_1506930472_n
Arrivato ormai alla quarta edizione, il percorso si snoda dalla Basilica di Superga (ritrovo alle 9,30, iscrizione al costo di 25€, consegna del voucher per gli assaggi e partenza alle 11,30 dopo la SS Messa) lungo la strada che porta a Baldissero. I gruppi, di massimo 50 partecipanti, verranno scortati da un accompagnatore che, oltre ad indicare la giusta direzione, descriverà ai partecipanti i paesaggi ed i borghi incontrati.
Al termine delle 8 golosissime tappe, è previsto il concerto dell’Accademia Sant’Uberto presso la Chiesa di S.Maria della Spina a Baldissero ed il ritorno al piazzale di Superga tramite navetta con partenze regolari dalle 14,30 alle 17.

La “Camminata golosa del Duca” celebra uno degli eventi storici di maggior rilievo nella storia cittadina, l’assedio del 1706 patito da Torino per mano delle truppe franco-spagnole.
Era il 2 settembre e gli stalloni cavalcati dal Principe Eugenio di Savoia-Soisson e dal Duca Vittorio Amedeo II salivano verso Superga con un’andatura che tradiva l’importanza del momento.
Le truppe degli assedianti erano accampate alla confluenza Po-Dora Riparia e le interminabili file di tende e baracche  che davano riparo agli oltre 44.000 soldati arrivati da Francia e Spagna erano ormai logore per la lunga attesa. Si combatteva lungo le mura di Torino sin da maggio e i poco più di 10.000 soldati sabaudi erano allo stremo delle forze.

0909_1706_2029-628x350

Il Principe e il Duca erano partiti di mattina presto e, seppur fermandosi in qualche osteria per far riposare i cavalli e dissetarsi, giunsero in cima alla collina quando il sole era ancora alto. Da lassù si potevano osservare gli schieramenti nemici senza essere visti, si potevano studiare i movimenti delle truppe sul campo e le mosse dei nemici. I due si consultarono sulla miglior strategia da utilizzare e decisero di aggirare le trincee degli assedianti da nord-ovest, una zona vulnerabile ed un piano molto rischioso. La fortuna, evidentemente, adora gli audaci e cinque giorni dopo, il 7 settembre, le truppe sabaude, rinforzate da alcuni contingenti del Sacro Romano Impero giunti in loro soccorso, sconfissero i francesi, costringendoli ad una precipitosa ritirata.
Successivamente Amedeo II, in segno di gratitudine per le sorti della battaglia, decise di edificare, in nome di Maria Vergine, la Basilica che da allora domina il paesaggio torinese.

Questa mattina, alle ore 11:00 presso la Cantina del Borgo, nel Borgo medievale del Valentino, cortile Avigliana, avrà luogo la conferenza stampa di presentazione della camminata. Nel frattempo eccovi una gustosa anticipazione del menu in programma lungo il percorso.

Opuscolo-Strada-Reale_005

Le 8 tappe toccheranno ognuna un ristorante che offrirà il suo piatto tipico:

  • Cooperativa Superga: crostone piemontese con tonnato
  • Bel Deuit: tortino di cipolla di Andezeno
  • Ai Guiet: terrina di carni bianche con condimento del vignaiolo
  • Al Paluch: royale di riso alla zucca
  • La Torinese: tagliolini ai tre burri
  • Il Grande Giove: brasato al freisa
  • Da Esterina: torta vecchia Torino
  • Fragole e Cari: caffè

La prenotazione è obbligatoria e si può effettuare tramite telefono o indirizzo email
Tel.: 348.5302212
e-mail: camminatadelduca@gmail.com
Alternativamente è possibile effettuare l’iscrizione tramite lo stand posto davanti alla Basilica dalle ore 9,30 e comunque entro l’esaurimento dei posti.

Damiano Grilli

     

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here