Home Cronaca di Torino Tutti in campo per aiutare Beatrice

Tutti in campo per aiutare Beatrice

168
SHARE
beatrice naso incontro Papa Torino
beatrice naso incontro Papa Torino

La natura non è stata buona con Beatrice Naso, la piccola bimba torinese di 4 anni che ormai è conosciuta come la “bambina di pietra” a causa della malattia che le sta irrigidendo il corpo, ma per fortuna la natura del suo cuore le permette ancora di emozionarsi.

Ieri a Roma, infatti, in una San Pietro affollatissima per l’udienza generale del mercoledì, è stata commossa profondamente dall’incontro con Papa Francesco. “Quanto sei bella”, ha detto il Pontefice alla bimba, poi le ha dato un bacio e la sua benedizione.

Bea, nel suo completino rosa di Hello Kitty si è illuminata in volto, vivendo un momento indimenticabile con quel Papa con cui, in fondo, condivide anche le origini.

Il loro incontro è durato solo qualche minuto ed è avvenuto grazie all’interesse del messo comunale di Firenze, Alessandro Maiorano, che avendo a cuore il caso di Beatrice, ha interceduto con Benedetto XVI e spera che in futuro dall’interesse del Papa, a cui è stato consegnato un dossier con la storia della bimba, possa nascere un appello per trovare una cura a questa malattia.

 

beatrice naso incontro Papa Torino

Unico e molto raro, il male della piccola Bea sta lentamente calcificando ogni articolazione, impedendole qualsiasi movimento e lasciandola rigida come una bambolina di pietra e delicata come una porcellana. Oltre a non avere un nome, questa malattia non ha nemmeno una cura e i genitori Stefania e Alessandro, che ogni giorno ricorrono ad una forza straordinaria, sperano che nel mondo ci sia qualche medico in grado di aiutarli e per questo non escludono, più avanti, di attirare anche l’attenzione del presidente americano.

«Noi speriamo ogni giorno, ma abbiamo imparato a non illuderci. Ma oggi è un giorno straordinario e di gioia, oggi Beatrice ha incontrato il Papa che prega per lei».

A Venaria Reale, il prossimo 21 settembre, si svolgerà il 1° Derby dell’Amicizia, a sostegno di Bea e della sua famiglia. In campo si sfideranno la Nazionale Italiana dell’Amicizia, associazione Onlus di Torino fondata per aiutare bambini in difficoltà, e la Nazionale di Amici, in cui giocano i ragazzi del programma di Maria De Filippi. Durante questa giornata verrà battezzata la nuova associazione Onlus “Gli Amici del Mondo di Bea”, a cui verrà poi devoluto l’intero ricavato della giornata.

I biglietti si possono acquistare in prevendita presso i ristoranti “Mucca Pazza”, via Viotti 8 a Torino – Strada Traforo di Pino 23 Pino Torinese – corso Garibaldi 155 Venaria Reale – presso il negozio Lovecake in Via Servais 37/A a Torino.

( https://www.facebook.com/beaworld?fref=ts )

 

Giulia Masoero Regis

 

     

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here