Home Cronaca di Torino Tutti in campo per aiutare Beatrice

Tutti in campo per aiutare Beatrice

SHARE
beatrice naso incontro Papa Torino
beatrice naso incontro Papa Torino
Tempo di lettura: 2 minuti

La natura non è stata buona con Beatrice Naso, la piccola bimba torinese di 4 anni che ormai è conosciuta come la “bambina di pietra” a causa della malattia che le sta irrigidendo il corpo, ma per fortuna la natura del suo cuore le permette ancora di emozionarsi.

Ieri a Roma, infatti, in una San Pietro affollatissima per l’udienza generale del mercoledì, è stata commossa profondamente dall’incontro con Papa Francesco. “Quanto sei bella”, ha detto il Pontefice alla bimba, poi le ha dato un bacio e la sua benedizione.

Bea, nel suo completino rosa di Hello Kitty si è illuminata in volto, vivendo un momento indimenticabile con quel Papa con cui, in fondo, condivide anche le origini.

Il loro incontro è durato solo qualche minuto ed è avvenuto grazie all’interesse del messo comunale di Firenze, Alessandro Maiorano, che avendo a cuore il caso di Beatrice, ha interceduto con Benedetto XVI e spera che in futuro dall’interesse del Papa, a cui è stato consegnato un dossier con la storia della bimba, possa nascere un appello per trovare una cura a questa malattia.

 

beatrice naso incontro Papa Torino

Unico e molto raro, il male della piccola Bea sta lentamente calcificando ogni articolazione, impedendole qualsiasi movimento e lasciandola rigida come una bambolina di pietra e delicata come una porcellana. Oltre a non avere un nome, questa malattia non ha nemmeno una cura e i genitori Stefania e Alessandro, che ogni giorno ricorrono ad una forza straordinaria, sperano che nel mondo ci sia qualche medico in grado di aiutarli e per questo non escludono, più avanti, di attirare anche l’attenzione del presidente americano.

Correlato:  Strage di Manchester: Ariana Grande sospende il tour, niente Torino

«Noi speriamo ogni giorno, ma abbiamo imparato a non illuderci. Ma oggi è un giorno straordinario e di gioia, oggi Beatrice ha incontrato il Papa che prega per lei».

A Venaria Reale, il prossimo 21 settembre, si svolgerà il 1° Derby dell’Amicizia, a sostegno di Bea e della sua famiglia. In campo si sfideranno la Nazionale Italiana dell’Amicizia, associazione Onlus di Torino fondata per aiutare bambini in difficoltà, e la Nazionale di Amici, in cui giocano i ragazzi del programma di Maria De Filippi. Durante questa giornata verrà battezzata la nuova associazione Onlus “Gli Amici del Mondo di Bea”, a cui verrà poi devoluto l’intero ricavato della giornata.

I biglietti si possono acquistare in prevendita presso i ristoranti “Mucca Pazza”, via Viotti 8 a Torino – Strada Traforo di Pino 23 Pino Torinese – corso Garibaldi 155 Venaria Reale – presso il negozio Lovecake in Via Servais 37/A a Torino.

( https://www.facebook.com/beaworld?fref=ts )

 

Giulia Masoero Regis

 

     

 



Commenti

SHARE