Home Spor-to Ultras Juve: un gesto che fa bene non soltanto al calcio

Ultras Juve: un gesto che fa bene non soltanto al calcio

179
SHARE
Ultras Juve ricordo ultras del Toro
Ultras Juve ricordo ultras del Toro

Diamo a Cesare quel che è di Cesare.

Sabato sera la curva della Juventus ha dato una dimostrazione di grande civiltà e umanità  a tutti : uno di quei gesti inaspettati, quindi ancora più apprezzati, che  fanno venire voglia di riconciliarsi col  mondo del pallone, specchio veritiero di una società, se non in disarmo , decisamente problematica.

Un calcio sempre più azienda e meno passione e che troppo spesso  mostra il proprio lato peggiore  nelle curve, o nel così detto mondo ultras.

 

Curva Brescia  Ricordo ultras del Toro
Curva Brescia Ricordo ultras del Toro

Capita così che spesso anche il derby di Torino sia stato vittima di beceri comportamenti da parte delle due tifoserie , con squallidi cori  riguardanti lo stadio Heysel, inneggiati da parte dei tifosi granata e la risposta dei cugini con un altrettanti empi striscioni dedicati alla tragedia di Superga.

E’successo che lo stadio diventasse terra di frontiera, un luogo  dove andare a sfogare liberamente le frustrazioni di una vita, è successo che l’odio prevaricasse sull’agonismo, è successo che la violenza vincesse sulla razionalità.  Ma non sabato, non a Torino, non allo Juventus Stadium.

Curva Fiorentina Ricordo ultras del Toro

 

Sì, se perchè se in parte è vero che il grado di civiltà all’interno degli  stadi non sia sempre  dei più elevati  e che  quindi i media facciano bene a stigmatizzare i comportamenti  sopra le righe  è anche vero che  i tifosi  sono capaci di grandi gesti.

In settimana, la curva Maratona del Toro ha pianto uno dei propri capi storici, Joe.

Un uomo di 57 anni, che negli anni ’70, quando era giovane,  era stato uno dei maggiori artefici  e protagonista del mondo ultras.

Un mondo diverso da quello attuale – a detta degli stessi protagonisti di quegli anni – dove la passione ed il tifo erano  erano gli unici fili conduttori di un a realtà in cui non mancavano tafferugli, ma al cui interno c’era un codice d’onore e la  violenza era marginale

Uno stile di vita, particolare quello degli ultras,  da molti forse criticabile, ma da molti seguito.

Un sotto bosco torinese  dove i  membri delle varie tifoserie , nonostante qualche scazzotta, si conoscevano e si rispettavano.

Se non è quindi una novità che il ricordo di Joe sia arrivato dalle più svariate tifoserie sui campi di mezza Italia -dai supporters del Brescia agli ultras del Taranto passando per la curva Fiesole di Firenze – quello che non ti aspetti è che un saluto arrivi dagli storici rivali bianconeri.

<OLTRE I COLORI, CIAO JOE>

 

Curva Juve ricordo ultras Toro
Curva Juve ricordo ultras Toro

Con queste parole , poche semplici e chiare,  la curva della Juventus  ha dato una grossa dimostrazione di civiltà.

Insomma, “Onore ai tifosi della Juve”  per restare nel linguaggio ultras, che forse ci han  dimostrato che  questo calcio non è poi così malato.

 

Marco Gallo

 

 

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here