Home Cronaca di Torino Cirko Vertigo: sul filo del…Funambolo.

Cirko Vertigo: sul filo del…Funambolo.

10
SHARE

Si chiama Vertigo la scuola circense che ha la sua sede a Grugliasco (To), precisamente nel parco Le Serre.

E’ stata fondata nel 2002, (originariamente con il nome di Scuola di Nuovo Cirko), da Chiara Bergaglio e Paolo Stratta che attualmente la dirige e la rappresenta all’interno della FEDEC – Federazione Internazionale delle Scuole Professionali di Circo, di cui è presidente. La scuola Cirko Vertigo ha come obiettivo quello di riavvicinare il grande pubblico al mondo del circo attraverso attività di formazione, produzione di spettacoli, creazione di eventi.

reseau_eff_vertigo_logo

Corsi amatoriali, corsi professionali e di training, corsi estivi ludico-circensi per i più piccoli. Per ciascun corso è prevista una lezione di prova gratuita dopo la quale le eventuali lezioni di prova successive avranno un costo di 25 € ciascuna. Nell’ambito delle sue attività la Scuola si è trovata ad operare con partner illustri come Le Cirque du Soleil.

Dal 15 giugno, all’interno della struttura che ospita questa scuola professionale, un basso fabbricato di fianco allo Chalet Allemand, destinato, un tempo, al completo abbandono, andranno in scena per due mesi gli spettacoli de “ Sul Filo del Circo”, il più importante Festival di Circo Contemporaneo d’Italia. Ventitre spettacoli e circa 100 artisti provenienti da Italia, Francia, Svizzera, Argentina, Etiopia, Finlandia, Belgio, Portogallo, Spagna, Venezuela, Brasile, Australia, Stati Uniti e Israele. Non tutti amano il circo, io personalmente, ho sempre provato emozioni contrastanti: sarà che lo associo al Natale, al dolce del panettoncino che ti regalavano le domatrici di cavalli all’uscita del tendone, al brivido del volteggiare dei trapezzisti, alla meraviglia delle contorsionisti, all’abilità dei giocoleri alla malinconia dei clown, alla precarietà degli equilibristi, alla paura degli acrobati, (retaggio del cartone animato Dumbo, da inserire nel capitolo “traumi infantili”).

Quello che è certo è che è un mondo davvero affascinante e io non riesco a non provare curiosità verso chi vi si avvicina scegliendolo come vera e propria professione. Insomma un circo, una scuola, un circo di emozioni a due passi da Torino.

Laura Savina

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here