Home Cronaca di Torino Ad agosto gli alberghi son quasi tutto esauriti, o no?

Ad agosto gli alberghi son quasi tutto esauriti, o no?

2
SHARE
agosto alberghi pieni Torino
agosto alberghi pieni Torino

Torino è molto richiesta dai viaggiatori per le date che hai scelto (52% di strutture prenotate).

Suggerimento: i prezzi potrebbero essere più alti del solito. Prova a inserire date diverse.

Questo l’avviso che Booking.com, portale di riferimento per prenotare soggiorni in tutto il mondo, dà a chiunque sia intenzionato a venire a Torino nei giorni dal 2 all’11 agosto.

Certo, siamo pur sempre nel periodo più “vacanziero” che si possa immaginare e la nostra città ha saputo ritornare prepotentemente alla ribalta come meta turistica, ma perchè proprio in quei 10 giorni è previsto il pienone? Per colpa (o grazie a) dei World Master Games, le Olimpiadi per atleti non professionisti che, tra poco più di 5 giorni si riverseranno in massa in riva al Po.

Sono infatti circa 18.000 gli aspiranti olimpionici che si sono iscritti all’evento e, insieme a loro, ovviamente arriveranno parenti e amici da ben 108 Paesi diversi.

Il plotone azzurro sarà composto “solamente” da 2.263 atleti (di cui 1.400 piemontesi!), terza squadra più numerosa dopo l’Australia con 2.971 e il Canada (2.749), ma, considerando tutti i potenziali interessati alla manifestazione, gli organizzatori prevedono che gli hotel cittadini verranno presi d’assalto da quasi 40.000 turisti dello sport.

I WMG (http://www.torino2013wmg.org/ ) sono, come ha ricordato anche il sindaco Piero Fassino, un’occasione da sfruttare al meglio per le attività alberghiere e commerciali cittadine e scorrendo le pagine dei siti specializzati è tutto un fiorire di “Ultima occasione! Solo 1 camera rimanente”.

 

Torino-3-alberghi

Il fatto che il 52% delle strutture disponibili nel capoluogo piemontese sia già al completo va comunque contestualizzato nel periodo e nel trend dell’intero settore. Se, infatti, città d’arte come Venezia o Firenze sono già abbondantemente sopra il 70%, Roma e due colonne portanti del turismo estivo del Belpaese come Rimini e Riccione sono alla pari, se non leggermente al di sotto, del dato torinese.

I numeri resi noti dall’Associazione Confindustria Alberghi relativi al mese di giugno forniscono un quadro complessivo più che soddisfaciente per le compagnie alberghiere a livello nazionale. Il totale delle camere occupate da gennaio a giugno 2013, il cosiddetto TOC (Tasso Occupazione Camere) cresce del 4,6% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, attestandosi ad una percentuale del 61,1%. Importante è stato l’incremento della domanda da parte dei turisti stranieri che continua a crescere negli ultimi mesi e ha sicuramente influito una certa qual calmierazione del prezzo medio delle stanze.

In netto aumento anche il RevPar, il ricavo medio disponibile per ogni camera che, dai 71,55 euro del 2012, sale a 76,58€ e sottolinea l’ottima performance degli hotel a 4 stelle, trascinatori della categoria con un +1,5%.

Torino, in realtà, registra una flessione del TOC del 4,2%, ma bisognerà attendere la fine dell’estate (o quantomeno il boom di prenotazioni dovuto ai Master Games) per sapere se saremo stati in grado di invertire la tendenza. Tra le altre mete turistiche “classiche”, Firenze segna un +3,3% del ricavo medio rispetto al 2012 con 77,51 euro a camera e Roma, nonostante prezzi più alti (intorno ai 98€), conferma un trend positivo del 2,5%.

Marco Parella

SEGUICI!

 

     

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here