Home Innovazione Il Poli scende in pista

Il Poli scende in pista

10
SHARE
Tempo di lettura: 2 minuti

Muso affusolato, telaio in carbonio, italianissima e pronta per rombare sull’asfalto di Hockenheim. Non è la Ferrari di Alonso, ma la Scr, un bolide da competizione a propulsione elettrica progettata e costruita dalla Squadra Corse del Politecnico di Torino.

Fondata nel 2005 questa divisione molto speciale di universitari appassionati di motori ha già ideato e materialmente realizzato 7 auto a propulsione termica, 1 ibrida e, contando la Scr, 2 con motore elettrico, accumulando nel corso degli anni esperienza, know-how e molti successi in pista.

La Scr 2013 - fonte squadracorse-polito.com
La Scr 2013 – fonte squadracorse-polito.com

La Scr è l’evoluzione della Sc12e dello scorso anno e gli studenti del Poli hanno lavorato molto sull’aerodinamica, la trasmissione e le prestazione del motore, rendendolo performante sia a livello di consumi (è in grado di percorrere circa 40 km con l’equivalente di un litro di carburante) che di prestazioni. Anche per lei, come per la prima Sc05 e molti altri modelli successivi, la livrea avrà qualcosa di quel colore “rosso corsa” diventato simbolo dell’automobilismo italiano e, nonostante sia stata presentata solamente tre giorni fa presso il Museo dell’Automobile di Torino, è già pronta a scendere in pista in Germania.

I test della nuova Scr, qui con il numero 666 al posto del tradizionale 46, ripreso dal film "Giorni di Tuono" - fonte squadracorse-polito.com
I test della nuova Scr, qui con il numero 666 al posto del tradizionale 46, ripreso dal film “Giorni di Tuono” – fonte squadracorse-polito.com

La federazione è la Formula SAE, una competizione riservata alle facoltà universitarie di tutto il mondo a cui viene chiesto non solo di creare una monoposto da gara capace di superare rigorosi test, vincere e convincere tra chicane, cordoli e rettilinei chilometrici, ma anche di curare gli aspetti di design, promozione e pubblicizzazione del prototipo. I criteri di valutazione sono dunque molti di più rispetto alla Formula 1, ma i nove circuiti ufficiali (più sei non ufficiali) ne ricordano da vicino le tappe principali: Silverstone (UK), Hockenheim (D), Michigan Speedway (US), Auto Club speedway (US), Virginia Speedway (US), Varano de Melegari (IT), Ogasayama Sports Park (JP), Victoria University (AU) e la pista test della Goodyear in Brasile.

Correlato:  Torino: c'è un'app per tutto, anche per autobus e metropolitana
Il team Corse - fonte squadracorse-polito.com
Il team Corse – fonte squadracorse-polito.com

Come anticipato, la Squadra Corse del nostro Politecnico accenderà il motore della Scr già ad agosto in Germania, poi un test in Ungheria, prima del ritorno in Italia a settembre sulla pista di Varano.
Occasioni importanti per provare la bontà del lavoro fatto nell’officina della Cittadella Politecnica del Design e della Mobilità Sostenibile (c.so Settembrini 178) e per mettersi in luce agli occhi delle molte aziende che, anno dopo anno, mostrano un interesse esponenziale per questi progetti e per i giovani ingegneri che ne sono i realizzatori.

Marco Parella



Commenti

SHARE