Home Storia Cerea, 150 anni, ma non li dimostra affatto

Cerea, 150 anni, ma non li dimostra affatto

21
SHARE

E’ una delle società sportive più onorate di Torino. E’ uno dei simboli della città. Ed è antico praticamente come l’Italia. Il 2013 è un anno particolarissimo per il circolo Cannottieri Cerea, fondato a Torino nel 1863 e co-fondatore nel 1888 della Federazione italiana di Canottaggio, che compie il suo terzo cinquantenario di età.

“Nel 1863 sette giovani torinesi che da alcuni anni remavano sul Po a bordo di pesanti barche decisero di darsi un’organizzazione più stabile. Fondarono così la Società dei Canottieri Cerea; “cerea” era il classico saluto piemontese che i vogatori si scambiavano quanto si incontravano nel corso delle gite in barca; la sede era costituita dalla tettoia di un barcaiolo”, raccontano dal Circolo, sul sito ufficiale di Cerea.

La Cerea è, dopo la Canottieri Limite, il più antico club remiero in Italia. Di certo è il più longevo, in quanto la sua attività dal 1863 è pressochè ininterrotta. Da mesi sono in corso iniziative di vario tipo, volte a celebrare nel migliore dei modi una ricorrenza di questo livello, culminata poche settimane fa nel grande evento di gala. Ma non solo: la corsa podistica “Và Lentino” è partita ed è arrivata davanti alla sede del circolo, e grandi progetti sono ancora ai nastri di partenza, come l’edizione 2013, a novembre, del Silver Skiff, che si annuncia più importante che mai.

Una curiosità: quasi per porre un ulteriore sigillo a 150 anni di storia, pochi mesi fa Cerea ha preso una decisione storica: a distanza di un anno dalla mozione approvata dal Consiglio comunale, la Reale Società Canottieri Cerea ha modificato il proprio Statuto abrogando, il comma 1 dell’articolo 4 che prevedeva l’ammissione al circolo dei soli uomini.
Cerea, 150 anni, ma non li dimostra affatto
Cerea, 150 anni, ma non li dimostra affatto

D’ora in poi anche le donne appassionate di remi potranno iscriversi al prestigioso circolo. chiudendo una vicenda nata più di un anno fa, quando la consigliera del Pd Marta Levi, aveva chiesto con una mozione la modifica della regola, retaggio dello Statuto ottocentesco del Cerea, che vietava esplicitamente l’iscrizione alle donne al sodalizio ospitato sulle rive del Po al Valentino, in un locale di proprietà comunale.

Cerea, 150 anni, ma non li dimostra affatto

Va detto che le donne non hanno mai potuto iscriversi alla Cerea, ma hanno sempre partecipato alla vita del circolo,soprattutto come atlete:il motivo per cui le donne non sono mai state iscritte alla Cerea è sempre stato di natura logistica, hanno sempre spiegato i vertici del circolo. In poche parole: non ci sono docce, spogliatoi e bagni da destinare alle signore.

Chissà che, come regalo per i 150 anni, l’antico ma sempre giovanissimo Cannottieri Cerea non si regali una piccola ristrutturazione.

 

SEGUICI!

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here