Home Musica Il cuore del Jazz batte alle Ogr

Il cuore del Jazz batte alle Ogr

6
SHARE

Continuano le iniziative musicali  Torino, che fra le altre cose questa settimana ospita (domani sera) il concerto di Jovanotti allo stadio Olimpico.

Per gli amanti del Jazz continua un grande festival, partito nel week end appena passato alle Ogr: il titolo, “Torino capitale del jazz alle Ogr”, non lascia spazio a dubbi. La rassegna, che va avanti il 21 e il 27 luglio prossimi, è a ingresso gratuito e si svolgerà ai Cantieri Ogr in corso Castelfidardo 22 a Torino. Questa iniziativa prosegue un progetto presentato due anni fa, in occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità italiana, ed è come allora curata dal Jazz Club Torino. Il programma, che abbina sapientemente musicisti affermati e nuove promesse del jazz nazionale, (attenzione speciale per i musicisti piemontesi), si muove quindi in splendidio equilibrio fra locale e globale, moderno e passato.

360221_musica spartiti spartito

I prossimi concerti: il 21 luglio si esibisce il Tiziana Ghiglioni quintet. Tiziana Ghiglioni è considerata una tra le principali voci jazz italiane e la sua carriera ha ottenuto numerosi riconoscimenti all’estero. Ha iniziato nel 1979 l’attività artistica frequentando i seminari di Giorgio Gaslini. Ha studiato tecnica vocale con la soprano Gabriella Ravazzi ed ha partecipato a numerosi festivals e rassegne in Italia (Ciak di Milano, Umbria Jazz, Clusone Jazz, Pescara J F, Ancona J F, Roccella Jonica, Atina, Verona…) e in Europa (Varsavia Jamboree, Marsiglia, Cracovia J F, Rassegne di Ginevra e Avignone, Zurigo, Amburgo, Lione). Ha compiuto tournées teatrali con lo spettacolo Shakespeare Ellington – Albertazzi – Gaslini in concerto. Ha collaborato sia in concerto che su disco con Massimo Urbani, Pietro Tonolo, Tino Tracanna, Franco D’Andrea, Enrico Rava, Enrico Pieranunzi, Gianluigi Trovesi, Giancarlo Schiaffini, Paolo Fresu, Umberto Petrin. Tra le collaborazioni con gli artisti stranieri – quasi tutte registrate su vinile o CD – si ricordano quelle con Kenny Drew, N.H.O. Pedersen, Idreess Sulieman, Mal Waldron, Steve Lacy, Tony Oxley, Charlie Mariano, Mike Melillo, Kenny Clarke, Aldo Romano, Paul Bley, Lee Konitz. Ha collaborato inoltre col Feminist Improvising Group: Joelle Leandre, Irene Schweitzer, Lindsay Cooper, Maggie Nichols e Lauren Newton. Tra le sue registrazioni “Sonb” del 1992 si classifica al II posto del Referendum dei critici Top Jazz indetto da Musica Jazz. Nel dicembre 1993, al termine di un lungo tour dedicato alle canzoni di Luigi Tenco, registra – in quartetto con Petrin, Fresu, Trovesi – il CD “Tiziana Ghiglioni canta Luigi Tenco”. Nel 1994 vince la Targa Tenco. Tra il 1994 e il 1997 compie tournées in Germania, Francia e recentemente in Argentina dove incide anche alcuni brani di un CD con musicisti sudamericani. L’accompagna una band di grande classe con Fulvio Albano al sax tenore, Massimo Faraò al pianoforte, Aldo Zunino al contrabbasso e alla batteria l’australiano Adam Pache.

Chiusura il 27 con protagonista il Piemonte, grazie a Dino Piana & Fulvio Albano quintet. Dino Piana è uno dei più prestigiosi jazzisti italiani, ha già festeggiato i suoi 50 anni di carriera, iniziata nel lontano 1959 quando si presentò al concorso radiofonico “la coppa del Jazz” mettendosi immediatamente in luce come solista. Entra nel quintetto Basso-Valdambrini e nelle orchestre radiofoniche e televisive, continuando l’attività jazzistica. Realizza una lunga serie di concerti ed incisioni con propri complessi e musicisti internazionali, tra i quali Chet Baker, Frank Rosolino, Paco de Lucia, Gorge Coleman e tantissimi altri. Il resto è storia. Fulvio Albano ha partecipato a numerosi festival jazz e rassegne internazionali, tra Europa, America e Asia. Ha collaborato stabilmente con la RAI di Milano e con il Teatro La Fenice di Venezia mentre attualmente è direttore della Torino Jazz Orchestra. Ha suonato con musicisti del calibro di Dusko Gojkovic, Johnny Griffin, Alvin Queen, Tony Scott, Lee Konitz, Franco Cerri, Benny Bailey, Slide Hampton, Jimmy Cobb, Bobby Durham, New York Voices, Tullio De Piscopo, Phil Woods, Dee Dee Bridgewater, Uri Caine, Tom Harrell, Eliot Zigmund, Jerry Bergonzi, Bobby Watson, Scott Hamilton, Paul Jeffrey, Dionne Warwick, Carla Bley, Steve Swallow, Andy Sheppard, Roberta Gambarini e Mickey Roker.

Fonte biografie: http://www.jazzclub.torino.it/#l1643

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here