Home Cinema Cinemambiente: edizione dai grandi numeri

Cinemambiente: edizione dai grandi numeri

0
SHARE

Cinemambiente è una realtà che definire consolidata è quasi contato. Lo confermano i numeri della manifestazione, conclusasi mercoledì: 15 mila presenze (confermate le affluenze dello scorso anno), 60 ospiti internazionali, 80 film presentati.

Nonostante la crisi e i tagli alla cultura, che hanno messo in discussione l’esistenza stessa del festival, la manifestazione ha mantenuto il suo successo consolidato negli anni: le proiezioni in sala hanno avuto un buon successo con picchi di pubblico nelle fasce serali e le iniziative gratuite, tra cui gli Ecotalk, Ecokids e il pranzo contro gli sprechi, hanno avuto un’affluenza sopra ogni aspettativa, confermando l’interesse sempre crescente della cittadinanza verso queste tematiche.

Un fotogramma di Der Letze Fang
Un fotogramma di Der Letze Fang

 

“Riteniamo che il prestigio di CinemAmbiente sia in crescita per diverse ragioni. Le case di produzione e di distribuzione lo scelgono come “trampolino di lancio”, le Associazioni ambientali e la cittadinanza lo riconoscono come territorio di confronto e di tollerante ascolto reciproco, mentre il pubblico conferma la sua sempre affettuosa presenza. La visita del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando è stata per noi di conforto in un momento particolarmente difficile, un riconoscimento che ci spinge ad andare avanti su questa strada”, spiega Gaetano Capizzi, direttore della kermesse.

I premi: fra i documentari vincitore Der Letze Fang di Markus CM Schmidt, che racconta il dramma della speculazione alimentare che impoverisce i nostri mari e menzioni speciali per Lost Rivers di Caroline Bacle e Trashed di Candida Brady, che tratta il tema dello smaltimento dei rifiuti.

Teorema Venezia di Andreas Pichler si è aggiudicato il premio del Concorso documentari italiani, mentre Black out di Eva Weber e Ultima chiamata di Enrico Cerasuolo hanno portato a casa le palme delle due sezioni One Hour e La Casa di domani.

Un fotogramma di Teorema Venezia
Un fotogramma di Teorema Venezia

Altri documentari insigniti con premi speciali sono stati Char… The no Man’s Island di Sourav Sarangi, Il giorno che verrà di Simone Salvemini, (Premio Legambiente) Materia Oscura di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti, Orange Witness di Andrew Nisker, Food Savers di Valentin Thurn.

A.B.

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here