Home Musica Serata a tutto Beatles per la Web Radio Impronta Digitale

Serata a tutto Beatles per la Web Radio Impronta Digitale

5
SHARE
I Fab Four sul palco
Tempo di lettura: 1 minuto

Serata beatlesiana in programma domenica nell’area indoor della Cascina Roccafranca, in via Rubino 45, quartiere Mirafiori Nord. Sul palco prima gli Hello Goodbye, giovane e valente quartetto di ragazzi che, anzichè buttarsi (con tutto il rispetto) sul Nu Metal e sul Punk, come spesso si tende a fare quando si è in giovine età, hanno deciso di studiare all’accademia di coloro che forse hanno cambiato per sempre il mondo della musica Rock Pop: i Beatles, appunto.

Cascina-Roccafranca
La sede del concerto

A seguire, sempre seguendo un programma tutto made in Liverpool, l’esibizione dei Fab Four, band di esperienza ormai decennale, che ripercorrono con tanto di tastiere: lo sapete, no, che c’è un “quinto beatle” nella storia della band e che molte delle canzoni dei Fabs – quelli “veri” – hanno arrangiamenti di tastiera e piano elettrico mica da ridere?

Insomma ci sono tutti gli ingredienti per festeggiare come si deve quello che i meteorologi suggeriscono come il giorno in cui finalmente, l’estate busserà alle porte di Torino. Per chi non potesse essere presente (l’ingresso è libero), l’evento sarà trasmesso in diretta dalla web radio Impronta digitale (www.improntadigitale.org), che trasmette proprio dai locali di Cascina Roccafranca.

Sono loro, infatti, gli organizzatori della serata: più precisamente i ragazzi dell’associazione culturale E.r.m.e.s, nata nel 2005. Impronta Digitale, on line dal 2006, è il più importante progetto dell’associazione, che organizza anche manifestazioni, eventi, media partnership e corsi di comunicazione e linguaggio radiofonico. Solo all’interno della web radio sono presenti una decina di trasmissioni live, di ogni genere e tipologia, realizzate da un gruppo di volenterosi, e soprattutto volontari, speaker e registi.

Correlato:  Le voci della notte sul palco del Teatro Giulia di Barolo

Non mancano gli eventi musicali live, come questa sorta di festa di inizio estate, durante la quale l’associazione raccoglierà anche fondi – offerta rigorosamente libera – per continuare a esistere anche in tempi di grave crisi.

La Redazione di Mole24



Commenti

SHARE