Home Cronaca di Torino Idea Solidale: un centro servizi per il volontariato… social!

Idea Solidale: un centro servizi per il volontariato… social!

2
SHARE

Twitter, Facebook, ma anche sito e blog. Per non parlare del canale per gli eventi in live streaming. Il futuro bussa alle porte, e il Centro Servizi per il Volontariato Idea Solidale non può che rispondere.

Ormai da un paio d’anni il Centro Servizi torinese ha attivato i suoi canali sui social network, tramite i quali tiene aggiornate le associazioni di volontariato del territorio, ma anche gli utenti che vogliono saperne di più sul mondo del terzo settore: quasi duemila i fans su Facebook, e la cifra è in crescita.

testata

 

 

E ora, oltre al canale multimediale “ufficiale” (il sito www.ideasolidale.org) arrivano altri due new media: il canale per le dirette di eventi in live streaming (su Google basta cercare “Idea Solidale Channel”) e soprattutto il blog, all’indirizzo blogvol.ideasolidale.org. E non va dimenticato il canale Youtube, sul quale sono reperibili video legati al Centro ma anche alle associazioni che li vogliono inviare.

Tornando al blog: questo nuovo mezzo di comunicazione prende il posto, idealmente, della storica rivista “Volontari-a-To”, che continuerà la pubblicazione ma solo in occasione di uscite speciali. Le sezioni sono infatti le stesse del cartaceo: le notizie in evidenza, quelle legate in genere al mondo del non profit, le news delle associazioni di volontariato torinese e non solo. Inoltre continuano le collaborazioni con gli esperti del centro in materia tecnica, fiscale e legale e le pubblicazioni del Centro d’Iniziativa per l’Europa, da anni partner del Csv.

Il lancio ufficiale del blog è avvenuto durante il Salone del Libro appena terminato: un’occasione per Idea Solidale per accompagnare i visitatori aspiranti volontari a capire come e dove dare gambe alla loro voglia di aiutare gli altri. E i numeri non sono mancati: non quantificabili le visite al “totem” multimediale, sono state oltre 150 le persone che hanno chiesto informazioni e partecipato a colloqui con il personale del Centro, e che si spera possano ingrandire le fila dei volontari torinesi.

Redazione Mole24

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here