Home Enogastronomia Una storia di mamme in cucina… per la festa della mamma.

Una storia di mamme in cucina… per la festa della mamma.

8
SHARE

E’ la storia della Scuola Maggiorana di Rivoli, nella quale tre mamme si sono passate il testimone di una tradizione. Una tradizione antica, come quella della cucina che però qui è diventata professionalità e innovazione.

foto

 

 

In una location da sogno, tra le colline di Rivoli, prima mamma Elena dal 1973 poi la secondogenita Erica, nominata la più giovane Cordon Bleu d’Italia e allieva dei più illustri esperti di alta cucina, da Gualtiero Marchesi a Paul Bocause, porta avanti la scuola tra successi e collaborazioni importanti.

foto (5)

 

 

Diventa mamma anche lei di due bambine e nel 1999 la primogenita Camilla entra a far parte della squadra. Corsi di cucina, consulenze televisive, liage con il mondo dell’arte, e giorno dopo giorno la scuola cresce. Ma la fiaba è ancora più antica. Il tutto nasce dal sogno di un nonno, Ermenegildo Maggiora che decise di produrre biscotti, “i finocchini”, in genere considerati un genere di lusso, anche per chi non se lo poteva permettere.

 foto (3)

Prima si parte in quel di Asti, poi la produzione cresce in un stabilimento di Collegno con l’aiuto dei due figli maschi tra gli anni 30 e 40. Si sviluppano allora due strade, una più al maschile con l’imprenditoria dei padri Maggiora, e una più al femminile con la Scuola Maggiora-na, dal nome dell’erba aromatica comunemente usata in cucina. I corsi sono i più classici, dal corso base a quelli più particolari, come cucinare con il thè, i fingerfood estivi, i menù da asporto, il pesce e le marmellate da accompagnare ai formaggi.

foto (4)

Durante l’estate anche il parco esterno viene utilizzato per corsi più avveniristici, ma vi consiglio di seguirne le notizie sul sito www.lamaggiorana.it . In un periodo in cui il food incalza in ogni forma è bene partire dalle basi: Un buon corso nella prima scuola di cucina a Torino dove l’accoglienza e l’eleganza torinese, i sorrisi e la professionalità garantiscono ore ben investite per le nostre serate intorno al cibo.

foto (2)

 

Valeria Saracco

( Seguimi anche  su http://duecuorieunaforchetta.com/ )

 

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here