Home Cronaca di Torino Tagli e solidarietà: i disabili per due giorni in piazza a Torino

Tagli e solidarietà: i disabili per due giorni in piazza a Torino

1
SHARE

Il messaggio è chiaro: sulla disabilità non sono più accettabili passi indietro, di nessun tipo. Questo il senso della manifestazione di domani, dal titolo  “Basta passi indietro”.  Una camminata di solidarietà per le vie di Torino, che quest’anno spegne la sua quarta candelina e che si svolge domani, a partire dalle 15, con punto di ritrovo fissato in piazza San Carlo.

L’obiettivo è ovviamente la sensibilizzazione dei cittadini al tema dei disabili e delle loro famiglie: una situazione complicata e aggravata dai continui tagli alel politiche sociali. Spiegano le associazioni Aladino e Aliante, organizzatori dell’evento: “Auspichiamo che non si facciano altri passi indietro rispetto ai diritti e alle opportunità per le persone con disabilità”.

La crisi infatti sta mettendo a serio repentaglio una serie di servizi essenziali per le famiglie, come affidi, soggiorni, buoni taxi, sostegno scolastico, servizi domiciliari, accompagnamento al lavoro. Magari non sembra molto, ma è quanto serve a una famiglia di una persona disabile semplicemente per “turare avanti”, ed è una serie di sostegni che, se venissero tagliati, getterebbero nello sconforto migliaia di persone.

“Passi indietro – continuano le associazioni- sono stati fatti dalla politica ma anche dalle associazioni di tutela e dal movimento cooperativo. L’unico ulteriore passo indietro che auspichiamo è di ricreare una stagione di sinergia tra pubblica amministrazione, associazionismo e cooperazione sociale, analoga a quella che a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, si è trasformata in importanti traguardi legislativi, culturali e di integrazione sociale”.

La manifestazione è solo il primo appuntamento legato ai disabili, che lunedì, convocati dalla Consulta Cpd, manifesteranno per il diritto alla mobilità davanti al Comune.

Argomento del contendere sono i buoni taxi, tagliati già da mesi: “Vogliamo lavorare per vivere, non per pagare i buoni taxi” è lo slogan scelto per la manifestazione. L’appuntamento per ascoltare le testimonianze della situazione in cui vivono i cittadini torinesi con disabilità è dunque a partire dalle 15.30 in piazza Palazzo di Città.

La Redazione di Mole 24

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here