Home Cronaca di Torino Buona notizia: calano gli incidenti stradali in Provincia

Buona notizia: calano gli incidenti stradali in Provincia

4
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

Sfogliando i giornali, guardando una qualsiasi edizione del Tg spesso ci si lascia prendere dallo sconforto. Sarà che le notizie pessime sono quelle che hanno maggiore impatto, ma la sensazione è quella di una gran voglia di spegnere tutto e voltare la testa altrove.

Allora perchè, una volta tanto, non regalare ai lettori qualche buona notizia? Se poi ce n’è motivo, perchè i dati parlano da soli, allora tiriamoci su di morale.

Stiamo parlando, nel dettaglio, di una notizia incoraggiante fornita dalla Provincia di Torino qualche giorno fa, nell’ambito della della Seconda settimana mondiale della Sicurezza Stradale. Gli incidenti stradali sono in netta diminuzione: negli ultimi dieci anni il numero degli incidenti con feriti sui 3.300 km di strade del territorio della provincia torinese sceso dagli 8.816 del 2002 ai 5.683 dello scorso anno, e il numero delle vittime è passato dai 213 morti del 2003 ai 119 del 2011 e del 2012.

5072-limite_di_velocita

I dati, si diceva, sono  ufficiali e sono stati diramati nell’ambito di questa iniziativa promossa dalle Nazioni Unite e dedicata quest’anno alla sicurezza dei pedoni.

I dati confermano l’importanza di aver investito come Provincia di Torino negli ultimi anni ingenti risorse sulla sicurezza stradale – commenta a “Lo Spiffero” l’assessore alla Viabilità della Provincia di Torino Alberto Avetta – La riduzione di incidenti ha comportato un risparmio di vite umane, ma anche un minor costo complessivo per le finanze pubbliche relativo agli interventi sanitari. Tuttavia non bisogna dimenticare che rotonde, piste ciclabili, nuovi guard-rail, attraversamenti pedonali protetti e altro non bastano, se chi percorre le strade non rispetta scrupolosamente le norme del codice“.

Correlato:  Skyline di Torino: i grattacieli pronti a rubare la scena alla Mole Antonelliana

Il consiglio, quindi, è sempre il solito: prudenza. Solo in questo modo potremo rendere queste statistiche sempre più incoraggianti.

A.B.



Commenti

SHARE