Home Arte Lorenzo Lotto

Lorenzo Lotto

178
SHARE
Lorenzo Lotto Torino
Lorenzo Lotto Torino

Torino è ormai considerata una città d’arte. In un crescendo negli ultimi anni sono aumentati i turisti e di conseguenza anche l’offerta alberghiera, ristorativa e culturale ha dovuto adeguarsi.

E non ci hanno guadagnato solo coloro che vengono a visitare la città ma anche, a buon diritto, chi ci abita.

Emblema della ormai tanto celebrata trasformazione di Torino da città prettamente industriale – non dimentichiamoci che qui ancora moltissimi lavorano nel comparto industriale, o almeno ci provano – a città turistica è sicuramente la Venaria Reale, residenza sabauda che strizza l’occhio a Versailles e fiore all’occhiello del rilancio culturale.

Parole ne sono state scritte tante su questo luogo, ormai sede di una scuola di restauro, di manifestazioni ed eventi e ovviamente di mostre. Ora tocca alla celebrazione di uno dei pittori più importanti ed influenti sul panorama artistico internazionale che è Lorenzo Lotto.

 

Lorenzo Lotto Torino

 

Celebre maestro del Rinascimento italiano, già celebrato nella recente mostra al museo Puskin di Mosca che ora approda alla porte di Torino con delle opere in più provenienti da chiese e altri musei italiani.

La selezione di opere è ristretta alla produzione marchigiana dell’artista. Nato a Venezia nel 1480, dove si è formato artisticamente, si sposta all’inizio del Cinquecento nelle Marche terra amata che non solo gli offre la possibilità di trovare la sua maturità artistica ma lo accoglie più volte nella sua vita tumultuosa.
Da lì inizia un crescendo di popolarità nell’Italia centrale, mettendo le basi per quella che sarà la grande tradizione pittorica di “periferia” marchigiana, rispetto alla centralissima Roma, luogo dove ha anche avuto l’onore di lavorare.

La vita del Lotto, ricca di grandi successi e cocenti delusioni, trova nel periodo marchigiano uno degli apici della sua carriera oltre che uno dei culmini della pittura rinascimentale italiana tanto da influenzare moltissimi artisti.
Numerosi viaggi, un rapporto contrastato con la terra d’origine e qualche problema con le eresie religiose fanno di Lorenzo Lotto un personaggio affascinante – come molti artisti italiani del periodo – oltre che uno straordinario protagonista di uno dei momenti più importanti della pittura italiana.

Lorenzo Lotto 1
Per tutto questo la mostra di Venaria, in programma fino a luglio, merita una visita: per la qualità dell’evento, per la location che sicuramente merita sempre ammirazione e per l’occasione di gustare una passeggiata nel Rinascimento italiano dei più classici, quello dell’Italia centrale.
A Torino, questa realtà pittorica scarseggia quindi, come molte mostre ed esposizioni anche questa ha il pregio di portare in tour per il mondo opere che difficilmente avremmo occasione di vedere tutte insieme, con un valore educativo che deve rimanere alla base di ciò che muove la cultura e le manifestazioni artistiche.
Una mostra sensibile che accompagna il visitatore in un viaggio tra le colline marchigiane alla scoperta di un pittore straordinario, inquieto ed eccentrico.
Lorenzo Lotto nelle Marche
fino al 7 luglio 2013
Sala delle Arti, Piano I
Reggia della Venaria Reale, Torino
Aperture:
da martedì a venerdì: dalle ore 9 alle 17 (ultimo ingresso 1 ora prima circa)
sabato e domenica: dalle ore 9 alle 20 (ultimo ingresso 1 ora prima circa)
Chiusura: lunedì (tranne eventuali giorni Festivi)

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here