Home Cronaca di Torino Traffic, l’età dell’oro degli eventi made in Torino

Traffic, l’età dell’oro degli eventi made in Torino

9
SHARE
cancellazione Traffic 2013 Torino
cancellazione Traffic 2013 Torino
Tempo di lettura: 1 minuto

Non so voi ma io ho un ricordo ben nitido di un Parco della Pellerina gremito di gente in attesa di un evento che, a ripensarci oggi, sembra impossibile essersi verificato proprio qui in città. I Sex Pistols – quelli veri e non una tribute band – salirono sul palco davanti a centinaia di migliaia di torinesi e non, entusiasti di un evento che rispondeva orgogliosamente al nome di TRAFFIC.

Il giorno successivo, sempre al traffic, sotto una pioggia torrenziale e tra il fango che sommergeva il parco, sul palco c’era lei: Patty Smith.

E Torino, così come la notte, “belongs to lovers”.

Ma non dimentichiamoci, l’anno precedente, dei Daft Punk, in quel di Torino nell’ormai lontanissimo 2007.

Traffic, l'età dell'oro degli eventi made in Torino
Traffic, l’età dell’oro degli eventi made in Torino

 

Erano gli anni del post 2006 e del doping da Giochi Olimpici Invernali quando Torino, spavalda quasi come Milano, organizzava eventi da far impallidire l’Italia intera.

Al Salone del Gusto e quello del Libro, fiori all’occhiello della prima capitale italiana, si affiancavano eventi come il TRAFFIC FREE FESTIVAL e gli MTV Days, momenti di aggregazione e movida in nome della musica che, a Torino si vedono troppo poco spesso.

Poi, un giorno, la terribile notizia.

Come tutto quel che funziona in città, anche il più famoso festival musicale meritava di dividere le sue glorie con la cugina Milano, più avvezza a gestire eventi di questo tipo.

Correlato:  Esce dall'ospedale e rapina due volte lo stesso supermercato, arrestato. La storia di un genio a Torino

E così le edizioni del Festival, organizzate a metà tra Milano e Torino, sono andate scemando, con ospiti sempre meno internazionali.

Sorte simile per gli MTV Days cittadini che, si vocifera, forse non faranno tappa in città nel 2013-

Il motivo? Sempre il solito motivo: il budget.

Insomma, per ora in città ci rimane il TRAFFIC con la “o”.

Soprattutto in centro, là dove non ci saranno gli MTVDays.

 

di Irene Perino



Commenti

SHARE