Home Spor-to Circa 50 ore al derby.

Circa 50 ore al derby.

17
SHARE
Derby Torino simboli
Derby Torino simboli
Tempo di lettura: 1 minuto

Circa cinquanta ore al derby, all’ ennesimo scontro tra bianconeri e granata.

Ecco, tra bianconeri e granata: perché questi sono i soprannomi più usati per le due squadre di Torino, ricordate più per i loro colori che per i loro simboli. Il Torino, in effetti, viene tante volte definito Toro, come il suo simbolo, ma lo stesso non si può dire per i giocatori: niente di simile ai milanisti, per esempio, definiti facilmente “diavoli”. Forza dell’abitudine, probabilmente: in fondo, anche il toro non è certo un animale che rappresenta debolezza. Per la Juventus la faccenda è ancora diversa.

Negli anni Settanta, proprio quando Starsky e Hutch viaggiavano su una Gran Torino chiamata Zebra Tre, la società creò uno stemma raffigurante la silhouette di una zebra rampante.

La zebra, con i suoi colori, era l’animale più adatto a raffigurare la squadra.

Ma questo “vice stemma” fu utilizzato solo fino alla fine degli anni Novanta. Nel frattempo, con la crescita del merchandising legato alle società sportive, toro e zebra sono stati trasformati in peluche, portachiavi e quant’altro, trovando una nuova vita come mascotte dedicate soprattutto ai tifosi molto, molto giovani.

Negli ultimi anni, la Juve è tornata ad essere realmente “La Vecchia Signora”, e forse è questo il soprannome più adatto a una società che è riuscita ad affrontare una tempesta usando come zattera la sua storia.

Correlato:  Tevez, l'Apache, alla Juve

Nel frattempo, i fans bianconeri si sono moltiplicati nelle aree più remote del pianeta, primo fra tutti l’Estremo Oriente: forse anche per non estraniarsi troppo dalla realtà cittadina, dal 2004 anche nello stemma della Juventus c’è un piccolo toro rampante. Non una beffa ai cugini-nemici, ma semplicemente un omaggio al simbolo della città che ha visto la squadra nascere e ottenere tante vittorie.  

 

Giulia Ongaro



Commenti

SHARE