Home Cronaca di Torino Go(ndo)letta verde: aspettando Ven-To, prove di collegamento fluviale tra Torino Venezia

Go(ndo)letta verde: aspettando Ven-To, prove di collegamento fluviale tra Torino Venezia

4
SHARE
Go(ndo)letta verde: aspettando Ven-To, prove di collegamento fluviale tra Torino Venezia
Go(ndo)letta verde: aspettando Ven-To, prove di collegamento fluviale tra Torino Venezia
Tempo di lettura: 1 minuto

Percorrere il Po in canoa da Torino a Venezia per promuovere lo sport all’aria aperta, il turismo ecocompatibile e per monitorare lo stato di salute del fiume e delle sue sponde.

L’impresa, ribattezzata Go(ndo)letta verde, nasce dall’idea di un gruppo di soci del circolo torinese Amici del Fiume.

Seicento chilometri, quattordici giorni di traversata in canoa, tredici tappe, questi i numeri di un’iniziativa che verrà presentata lunedì 29 aprile alle 11.30 presso il circolo Amici del Fiume in corso Moncalieri 18.

Il progetto è nato per promuovere lungo il percorso e poi alla Vogalonga di Venezia – in programma per domenica 19 maggio – i World Master Games che saranno di scena a Torino tra il 2 e il 10 agosto e vedranno gli Amici del Fiume protagonisti nelle gare di canoa polo e canoa maratona. Non solo, la traversata sarà un’occasione per promuovere anche Torino Capitale Europea dello sport 2015.

Go(ndo)letta verde: aspettando Ven-To, prove di collegamento fluviale tra Torino Venezia

Non meno importante un altro scopo della Go(ndo)letta verde; quello che mira a creare una rete tra le realtà che insistono e vivono sul fiume, lungo tutto il suo percorso, onde migliorarne l’accessibilità e la fruibilità.

Impressioni di viaggio, aneddoti, fotografie, video interviste andranno a costituire un diario di bordo multimediale quotidianamente diffuso in rete sui siti www.amicidelfiume.it, www.movimentolento.it, www.torino2015.it.

Correlato:  A.A.A. distributore di camere d'aria cercasi

Non è la prima volta che Torino e Venezia si “parlano” usando come mezzo il fiume che le collega. Le due città hanno infatti messo a punto ed approvato qualche tempo fa il protocollo per la realizzazione di Ven-To, una ciclopista senza soluzione di continuità dalla città della Mole al Canal Grande, proprio lungo il Po.

E chissà che in futuro non si decida di realizzare un’ “autostrada” fluviale che sfrutti il grande Po.

 

Porro

 

 



Commenti

SHARE