Home Spor-to Juve corsara all’Olimpico di Roma e scudetto in tasca!

Juve corsara all’Olimpico di Roma e scudetto in tasca!

7
SHARE
Lazio 0 Juventus 2 Serie A Tim stadio Olimpico Roma 15 aprile 2013
Lazio 0 Juventus 2 Serie A Tim stadio Olimpico Roma 15 aprile 2013
Tempo di lettura: 2 minuti

Adesso per festeggiare il secondo scudetto di fila della gestione Conte bisogna veramente aspettare solo conferma della matematica.

Perché a sei giornate dalla fine del campionato 11 punti di vantaggio sul Napoli e addirittura 15 sul Milan costituiscono un distacco non più colmabile nemmeno se si facesse uso di molta fantasia.

 

Lazio 0 Juventus 2  Serie A Tim stadio Olimpico Roma 15 aprile 2013

 

Diciamo la verità: la Juve aveva in tasca lo scudetto già prima della trasferta dell’Olimpico, ma c’era molta curiosità per vedere quale sarebbe stata sul campo la reazione dei bianconeri dopo l’eliminazione dalla Champions League patita per mano del Bayern Monaco.

Conte ha deciso di giocarsi la partita con un modulo inedito, con un centrocampo “a 5” e con Marchisio in appoggio a Vucinic. Uno schema che ha dato i suoi frutti fin dall’inizio della partita, visto che la Juve ha iniziato la gara con la giusta intensità e determinazione. Infatti non sono passati nemmeno ‘10 che la Vecchia Signora passa in vantaggio.

L’azione che cambia il corso della gara porta proprio la firma del montenegrino che sbuca nell’area biancoceleste e viene atterrato fallosamente da Cana. Sul dischetto del rigore, però, non si presenta l’ex romanista e nemmeno il rigorista Pirlo.

Lazio 0 Juventus 2  Serie A Tim stadio Olimpico Roma 15 aprile 2013

 

Ad incaricarsi dell’esecuzione della massima punizione è Vidal, anche ieri uno dei migliori in campo (ah, se non fosse stato in campo contro il Bayern…) che spiazza Marchetti e segna la rete dell’1-0. La Lazio, complice anche le molte assenze nel reparto arretrato, non gioca una buona gara dal punto di vista difensivo e al ’17 la Juve potrebbe raddoppiare con una conclusione di Marchisio che trova l’opposizione di Cana a Marchetti ormai battuto. La rete del raddoppio, comunque, è nell’aria e si materializza poco dopo.

Correlato:  Toro con merito e brivido

Lazio 0 Juventus 2  Serie A Tim stadio Olimpico Roma 15 aprile 2013

 

A combinare la frittata, in casa Lazio, è ancora una volta il difensore albanese Cana che si perde Vidal in mezzo all’area di rigore. Il cileno ne approfitta e mette a segno la rete del 2-0 che ipoteca la vittoria finale. I capitolini pagano anche la brutta giornata del profeta Hernanes, avulso dalla gara, che viene sostituito nell’intervallo per fare spazio all’altro brasiliano Ederson.

 

Lazio 0 Juventus 2  Serie A Tim stadio Olimpico Roma 15 aprile 2013 4

 

Nei secondi ’45 minuti di gioco la Lazio scende in campo con un’altra grinta mentre la Juve fa arrabbiare non poco Conte perché sembra giocare come se la vittoria fosse già in tasca. Ci pensa però Buffon a negare a Ciani la rete del 2-1 che avrebbe potuto riaprire la partita. Dopo aver sofferto più del dovuto nel primo quarto d’ora della ripresa, la Juve si limita a fare un buon possesso palla e a congelare il gioco in modo da portare a casa una vittoria preziosissima.

Adesso c’è ancora lo scoglio chiamato Milan ed il derby contro il Toro, ma per festeggiare la vittoria del secondo scudetto consecutivo è solo questione di tempo.

 

a cura di Andrea Magri.  



Commenti

SHARE