Home Spor-to Real Torino Hockey : è ancora finale!

Real Torino Hockey : è ancora finale!

0
SHARE
Real Hockey Torino final eplay off 2013
Real Hockey Torino finale play off 2013

Real – Diavoli 9 a 4, 

Non c’è due senza tre e per il terzo anno consecutivo il Real Torino approda alla finale di Serie D.
Domenica si è giocata la semifinale contro gli agguerritissimi Diavoli Rossoneri, formazione milanese che annovera tra le sue fila tre top player come Paul Burada (ex Nazionale romeno), Roman Simunek (grande passato nelle minors slovacche e ceche, prima di approdare nella Serie A1 italiana di hockey inline con Civitavecchia prima e Milano poi) e Gianluca Tomasello, il più atteso.

Non è però l’ex nazionale italiano e girovago della Serie A (Milano, Courmaosta, Valpellice, Asiago, Fassa e Pontebba) a brillare sul ghiaccio del Pala Tazzoli di Torino, ma il portiere Yan Perino che tiene in partita i suoi per 45 minuti.
Il Real parte forte e sblocca il risultato dopo nemmeno ottanta secondi grazie a Di Fabio che risolve una mischia davanti al portiere avversario.
In tempo di playoff, però, nulla è facile e a placare gli entusiasmi del pubblico di casa ci pensa il capitano degli ospiti Manfè. Burada tira, Parella para e ribatte anche il secondo tentativo di Favalli, ma non può nulla sul tap-in vincente del numero 22 rossonero.

La partita vive di fiammate con i padroni di casa che tentano di impostare il gioco, mentre gli ospiti si affidano ai passaggi lunghi per Tomasello&Co.

 

Real Hockey Torino finale play off 2013
Real Hockey Torino finale play off 2013

 

Nuovo vantaggio rossoblù al tredicesimo minuto con Quattrone che batte imparabilmente sotto la traversa.
Da questo momento il match diventa Real contro Perino. Gli avanti torinesi hanno almeno 8 occasioni nitide per segnare, ma un po’ di imprecisione e tanta bravura del goalie ospite mantengono inalterato il punteggio sul tabellone. In sequenza, Cohen, Quattrone e Stefanati vedono vanificate delle ghiotte opportunità, ma è Di Fabio che mastica amaro per tre discese solitarie neutralizzate al meglio dall’estremo numero 33.

Dall’altro lato della pista Parella non è particolarmente impegnato, ma si fa trovare pronto nell’unica occasione del secondo periodo per i Diavoli, un 2 contro 0 salvato con il gambale.
Il terzo periodo si apre con il cambio di portiere per il Real. Un febbricitante Parella si arrende e lascia il posto al veterano Massimo Rossi, esordiente in una post season.
I sabaudi si scuotono e nel giro di cinque minuti vanno a segno tre volte. A suonare la carica è il folletto Manuel Moro, seguito dalla doppietta del francese Cohen. I lombardi accorciano le distanze al 47esimo con Burada, ma il loro gol non interrompe la marcia dei ragazzi di coach Chironna, in rete altre quattro volte con Di Fabio, Stefanati, Quattrone e Famà Marcello. I milanesi trovano nel finale di gara le reti di Favalli e Tomasello che fissano il risultato sul 9 a 4.

Ad Aosta, nel frattempo, i Gladiators impartiscono una dura lezione al Pinerolo, punito con un 8 a 1 che non ammette repliche.
La finalissima, in programma domenica 14 (sede ancora da definire anche se, a termini di regolamento, il Real godrebbe del vantaggio di casa) vedrà dunque contrapposti i rossoblù contro la corazzata aostana. Nel 2010 finì 4 a 2 per i valligiani, nel 2013 l’ultimo capitolo è ancora tutto da scrivere.

Marco Parella

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here